Santa Maria Nova, Aguzzi ha incontrato il padre provinciale del Frati Minori

stefano aguzzi Fano 04/04/2011 -

In merito alla paventata chiusura della chiesa di santa Maria Nova, desidero fare alcune precisazioni, vista l'importanza di questo luogo di culto, di spiritualità e di arte per la nostra città e per tutto il territorio.



Sabato 2 aprile mi sono incontrato con il padre Provinciale del Frati Minori delle Marche, il superiore dal quale dipendono i conventi francescani della regione e quindi anche la comunità di Santa Maria Nova. E’ stato un incontro cordiale e sereno, tra persone che desiderano il bene di tutta la comunità. Nonostante il momento di difficoltà che l'Ordine attraversa per la mancanza di vocazioni, il Provinciale ha rinnovato la sua stima verso la città e quindi anche l'impegno a trovare soluzioni che possano garantire la presenza dei suoi frati tra noi.

Ringraziando il Provinciale e il suo Consiglio per la sensibilità dimostrata, ho assicurato a padre Ferdinando Campana la disponibilità dell’Amministrazione che guido per qualsiasi collaborazione che potesse dare una mano a far proseguire a Fano la presenza della comunità francescana (cara alla nostra gente quanto la chiesa), visto anche il legame storico particolare che lega il Comune di Fano a Santa Maria Nova, dal voto di devozione fatto nel 1509 e di cui abbiamo appena celebrato i 500 anni.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-04-2011 alle 17:21 sul giornale del 05 aprile 2011 - 516 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, stefano aguzzi, Frati Minori, santa maria nova

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jer