Dipendenti Coop visitano San Paterniano

Dipendenti Coop visitano San Paterniano Fano 02/04/2011 -

Visita con cena di alcuni dipendenti della Coop di Fano, supermercato di via Tasso, alla mensa di San Paterniano – Opera Padre Pio. Guidati dal referente del consiglio di zona Marco Baldelli, e dalla capo-negozio Carloni Emanuela, i circa venti dipendenti del supermercato Coop di via Tasso a Fano, si sono intrattenuti a cena invitati dal Presidente dell’Associazione di Volontariato San Paterniano Gabriele Darpetti, insieme ai suoi collaboratori Fausto Ferri e Tina Taddei ed all’assistente spirituale dell’Opera Padre Daniele Farnedi.



L’occasione è nata per far conoscere più da vicino ai dipendenti Coop la destinazione dei prodotti alimentari del progetto “brutti ma buoni” che il supermercato di via Tasso dona periodicamente alla mensa. Si tratta di prodotti alimentari prossimi alla scadenza, o con la confezione esterna danneggiata, e pertanto ritirati dagli scaffali della vendita al pubblico. Con il progetto “Brutti ma buoni”, nato nel 2003 in seguito a una sperimentazione realizzata con l’associazione Last minute market e la Facoltà di Agraria dell’Università di Bologna, Coop Adriatica ha strutturato all’interno di alcuni punti vendita un protocollo per l’attività di recupero dei prodotti alimentari invenduti, così da poterli donare - nel massimo rispetto delle normative igienico-sanitarie e fiscali - a organizzazioni che si occupano di persone in difficoltà. Grazie a questo progetto l’Associazione San Paterniano può offrire alle persone che vengono alla mensa (vengono serviti oltre 33.000 pasti all’anno) un’alimentazione varia e di qualità e inoltre, con il risparmio generato, può dedicare le proprie risorse economiche allo sviluppo e alla manutenzione della struttura di accoglienza.

L’iniziativa produce anche un notevole beneficio ambientale, incidendo sulla produzione di rifiuti (in quanto i prodotti vengono consumati anziché essere inviati al macero) e riducendo le emissioni in aria provocate dalla combustione dei rifiuti o dai mezzi di trasporto, nel caso in cui i prodotti tornassero al produttore o andassero in discarica. Inoltre, in questo modo, viene lanciato anche un bel segnale di sobrietà e di lotta allo spreco. Darpetti ha ringraziato tutti i presenti per la sensibilità e il lavoro prestato. I dipendenti del punto vendita Coop sono infatti coinvolti nell’attività quotidiana di gestione dei prodotti ritirati dalla vendita, nella loro valutazione, nello scarico e nella preparazione per la donazione. Alla serata è intervenuto anche Massimo Seri, che oggi è assessore provinciale al lavoro, ma che era il Consigliere di zona di Coop Adriatica, quando il progetto “brutti ma buoni” è stato avviato, alcuni anni fa, anche nel supermercato di Fano.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2011 alle 17:09 sul giornale del 04 aprile 2011 - 1017 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, volontariato, Associazione San Paterniano Onlus, padre pio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/jbb