Appiccava incendi per vendicarsi dei vicini, denunciato un cuoco di 40 anni

polizia 2' di lettura Fano 01/04/2011 -

Dava alle fiamme recinzioni e pezzi di reticolati che delimitavano aree verdi per vendicarsi dei vicini che lo criticavano per l'incuria in cui versava un suo posseddimento. Sarebbe un cuoco fanese di 40 anni il piromane, sorpreso inflagrante dalla Polizia di Fano, l'autore degli atti incendiari verificatisi in questi ultimi mesi nelle aree di S. Cristoforo, Fano 2 e zone limitrofe.



La notte scorsa, alle ore 03 circa, gli Agenti del Commissariato di Fano si sono messi sulle tracce di un uomo che, a bordo della sua bicicletta, circolava con fare sospetto lungo la via Pertini. Terminato il tratto di pista ciclabile, l'uomo si è fermato e ha raggiunto a piedi una siepe che costeggia la strada. Gli agenti hanno visto l'uomo armeggiare nei pressi di una recinzione di plastica che, subito dopo, ha preso fuoco. Il piromane è stato immediatamente bloccato mentre tentava di allontanarsi dall'incendio. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno spento le fiamme. La recinzione in plastica danneggiata era parte di un reticolato che delimita un complesso residenziale in via Castelfidardo.

Nelle mani dell’incendiario, P.B. di anni 40, cuoco fanese, residente proprio nei pressi del luogo dove è stato fermato (peraltro teatro di ulteriori incendi nei mesi scorsi) è stato trovato e sequestrato l’accendino utilizzato per appiccare il fuoco. Accompagnato in Commissariato, si è scoperto che l'uomo aveva un precedente penale per danneggiamento a seguito di incendio nel 2005, verificatosi sempre a Fano. L’uomo, in evidente stato di ebbrezza, ha detto di aver appiccato il fuoco come "vendetta" per le critiche che i vicini di casa gli facevano per le condizioni di incuria di un giardino di sua proprietà. Le indagini svolte dagli Agenti del Commissariato hanno permesso di attribuire al cuoco anche un ulteriore episodio incendiario, verificatosi nello scorso mese di gennaio in via IV novembre. Anche in questa occasione venne appiccato il fuoco ad una recinzione che delimitava dei lavori in corso lungo la carreggiata della strada.

Il quarantenne è stato denunciato a piede libero all’Autorità Giudiziaria, per entrambi gli episodi, per il reato di danneggiamento seguito da incendio. I dati acquisiti in numerosi servizi di appostamento e di prevenzione svolti in questi ultimi mesi hanno permesso di indirizzare tutta l’attività di indagine nei confronti di P.B. L’attenzione degli investigatori del Commissariato resta comunque alta, e non esclude eventuali altri soggetti coinvolti.






Questo è un articolo pubblicato il 01-04-2011 alle 11:49 sul giornale del 02 aprile 2011 - 499 letture

In questo articolo si parla di cronaca, polizia, giulia mancinelli, incendi, piromane

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/i8Y