Aset, interviene Benini

Bene Comune 1' di lettura Fano 31/03/2011 -

Più volte in passato avevo sollevato il problema dell’indennità di risultato erogato al Presidente di ASET spa, senza una preventiva assegnazione di obiettivi da raggiungere.



Per mesi ho dovuto sopportare, da parte del Sindaco e del Presidente dell’ASET, dure critiche alle mie osservazioni e attacchi personali, che non c’entravano nulla con il merito della questione da sollevata, relativi al mio stipendio, che comprende una piccola indennità di risultato proprio sulla base di obiettivi assegnatomi ad inizio d’anno.

Ora la giunta è costretta non solo a darmi ragione ma addirittura a scrivere una delibera che per la prima volta riconosce che l’indennità al Presidente dell’ASET sarà corrisposta solamente al raggiungimento di obiettivi specificati nella medesima delibera. Ciliegina sulla torta: fra gli obiettivi assegnati al Presidente dell’ASET c’è quello di raggiungere la percentuale di raccolta differenziata decisa dalla giunta: ma la giunta ha fatto un programma che lascerà Fano sotto l’obiettivo previsto dalla legge.

Il che porta ad una conclusione paradossale: al Presidente dell’ASET sarà assegnata l’indennità di risultato anche se non raggiungerà gli obiettivi di legge e farà quindi pagare al Comune di Fano una ecotassa maggiorata.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-03-2011 alle 17:09 sul giornale del 01 aprile 2011 - 525 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, bene comune, aset, luciano benini, lista bene comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/i7b