Premio Nazionale Un Libro per l'Ambiente 2011

Premio Nazionale Un Libro per l'Ambiente 2011 6' di lettura Fano 25/03/2011 -

Anche le scuole della Provincia di Pesaro e Urbino iniziano l’avventura con la lettura ambientale. 250 gli studenti alle prese con i libri finalisti selezionati dalla commissione di esperti. Presentato oggi nella sala Giunta della Provincia di Pesaro e Urbino il noto concorso di editoria verde per ragazzi.



Questa mattina nella sala Volpini della Provincia di Pesaro e Urbino è stato annunciato l'avvio del Premio Nazionale Un Libro per l'Ambiente in 10 classi del territorio provinciale. Il concorso di editoria ambientale giunto alla XIII edizione, promosso da Legambiente e editoriale La Nuova Ecologia, per il primo anno sta impegnando i banchi di scuola di circa 250 ragazzi della Provincia di Pesaro e Urbino che vestiranno i panni di giovani giurati per dare l’ultima parola e decretare i 2 vincitori tra i libri finalisti.

Sono circa 90 i libri che sono stati distribuiti alle classi e che ora stanno circolando tra i giovani studenti, compresi tra gli 8 e i 14 anni, delle scuole Gandiglio di Fano, Mercantini di Fossombrone, Mascarucci e Olivieri di Pesaro che hanno aderito al progetto.

Due le sezioni in gara, la narrativa e la divulgativa-scientifica, per un totale di 70 titoli pervenuti a Legambiente, che sono stati esaminati dalla giuria tecnica formata da Vichi De Marchi, Ermanno Detti, Walter Fochesato, Vanessa Pallucchi, Alberto Olivieri, Rossana Sisti e dal coordinatore nazionale del Premio Tito Vezio Viola.

Dopo l’accurata selezione della commissione di esperti, solo 6 titoli sono arrivati sui banchi di scuola e ora l’ultima parola spetta ai giovani lettori.

Cambiamenti climatici, le avventure di due falchi pellegrini, giochi ed esperimenti per scoprire la natura in città sono i temi messi sui banchi di scuola per la sezione divulgazione scientifica. Storie che ci aiutano a sfatare stereotipi e luoghi comuni attraverso stili narrativi differenti e unici, schiavitù, normalità e pregiudizi a confronto invece gli argomenti affrontati nella sezione narrativa.

Un’avventura che accompagnerà i giovani studenti fino a maggio quando saranno proclamati i due titoli che indosseranno la corona dei vincitori per la tredicesima edizione.

Già da gennaio gli operatori territoriali di Legambiente hanno iniziato il loro viaggio nelle classi per presentare i libri in concorso e per spiegare le modalità della votazione che si svolgerà ad inizio maggio prossimo quando verranno ritirate le urne contenti le schede voto della giuria popolare.

L'iniziativa è stata presentata dall'assessore all'ambiente della Provincia di Pesaro e Urbino Tarcisio Porto, dal presidente di Legambiente Marche Luigino Quarchioni, dal responsabile del progetto per Legambiente Marche Leonello Negozi, dalla coordinatrice del progetto per Legambiente Marche Marcella Cuomo, dalla responsabile di Legambiente Scuola e Formazione Marche Bruna Bernardini e dal presidente del circolo di Legambiente Pesaro il Ragusello Enzo Frulla.

La nuova edizione del Premio Nazionale Un Libro Per L’Ambiente è realizzata per la prima volta con la collaborazione della Provincia di Pesaro e Urbino – assessorato all’ambiente e del Polo Museale dell’Università di Camerino e dagli storici sostenitori, Regione Marche – assessore ai beni ambientali; Provincia di Ancona – assessorato all’ambiente; Provincia di Macerata; Comune di Ancona – assessorato alla pubblica istruzione; Comunità Montana dell'Esino Frasassi e Parco Gola della Rossa, Parco del Conero e l’Ufficio Scolastico Regionale.

Anche questa edizione del concorso dedica un pensiero a chi ha dato molto al mondo della lettura e della cultura, stimolando la fantasia e la gioia della lettura. Quest’anno il concorso per editoria verde è dedicato a un mito nella storia del fumetto: il padre di Tex Willer, Gian Luigi Bonelli.

Per la sezione Narrativa sono stati selezionati:
Il regalo nero di Dolf Verroen; Biesler edizioni
Una casa che mi piace di Roberto Piumini; Chartusia
Ariel che sapeva volare di Victoria Forester; Il Castoro

Per la sezione Divulgazione Scientifica:
Il manuale della natura. 100 giochi e attività alla scoperta del pianeta verde di Lisak Fréderic, Petruzé Jean-Claude; Lapis Edizioni
Figli del vento: il falco pellegrino tra leggenda e realtà di Benedetti Consoli Gemma; Palombi
Mamma mia che caldo che fa di Leo HicKman; Salani

L’educazione ambientale ha un’importanza strategica nel promuovere sapere e consapevolezza nelle giovani generazioni, come nel sostenere ed orientare i processi di sviluppo sostenibile intendendo l’educazione ambientale come un percorso esteso a tutte le età della vita del cittadino ed orientato a promuovere cittadinanza attiva, responsabilizzazione e partecipazione alla tutela dell’ambiente – commenta l'assessore all'ambiente della Provincia di Pesaro e Urbino Tarcisio Porto -. Questa Amministrazione da anni ha fatto suo questo principio ed ha messo in atto azioni sinergiche ed investito risorse in questa strategia tanto che l’educazione ambientale non è soltanto il fiore all’occhiello dell’Amministrazione è qualcosa di più: è componente indispensabile. Prova ne è che quest’anno non si è tirata indietro investendo in una nuova iniziativa promossa da un’Associazione: Legambiente, che riesce a portare avanti il premio “Un libro per l’Ambiente” da ben tredici anni, creando uno strumento per tradurre le problematiche ambientali in trame narrative, testi divulgativi, interpretazioni illustrative e grafiche. L’intento che l’Amministrazione vuole raggiungere con questa nuova esperienza è duplice: incoraggiare una relazione stimolante tra i libri e i giovani lettori, attraverso un vero e proprio concorso per l’editoria di qualità ed avvicinare alle tematiche naturalistiche ed ambientali i più piccoli”.

Il premio Un libro per l'ambiente compie tredici anni e li dimostra – aggiunge Bruna Bernardini, responsabile di Legambiente Scuola e Formazione Marche -. La grande partecipazione a questo premio è infatti la riprova che è cresciuta tra gli autori dei libri e gli editori la consapevolezza che se si vuole che i giovani leggano un libro con piacere, con interesse, bisogna saper parlare al loro cuore, alla loro mente, alla loro fantasia; bisogna far loro provare curiosità, compartecipazione, bisogna saper sollecitare l' immaginazione, bisogna saper esaudire in modo appropriato la loro sete di conoscenza. Una conoscenza attiva, critica, volta a responsabilizzarli sui temi della Natura, sulle problematiche ambientali, sulla consapevolezza che per cambiare le cose occorre prima cambiare i propri stili di vita ma anche sul comportamento dell'uomo verso i propri simili, verso chi è diverso pur avendo diritto a pari opportunità, a pari considerazione e trattamento. Tutto questo c'è nei libri che i ragazzi leggono e votano per decretare la vittoria dei due libri che sono loro piaciuti maggiormente. Un voto libero che li rende attori e giudici di storie scritte, illustrate per loro”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-03-2011 alle 16:27 sul giornale del 26 marzo 2011 - 508 letture

In questo articolo si parla di attualità, legambiente, un libro per l'ambiente 2011, premio nazionale un libro per l'ambiente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iSX