ColleMar-athon: da Barchi a Fano, la maratona dei valori e della cultura del territorio

ColleMar-athon: da Barchi a Fano 4' di lettura Fano 19/03/2011 -

Oltre 42 km di maratona da Barchi a Fano per la 9° edizione di ColleMar-athon: "una manifestazione di concetti e valori, non solo di risultati. Una corsa nella storia, nelle tradizioni culturali e gstronomiche delle Marche".



Così è stata presentata alla Rotonda a Mare la manifestazione in programma l'8 maggio dal Presidente del Panathlon di Senigallia Paolo Pizzi, che collabora al successo della maratona, e dal Presidente della ColleMar-athon Annibale Montanari che aggiunge: "Siamo fieri di presentare la 9° edizione della maratona perchè l'evento, nato dalla gente per la gente volontariamente, permette di unire il territorio marchigiano attraverso il patrimonio umano sopperendo così a quello economico, mancando le risorse per poter gestire qualunque cosa".

"Ognuno ha i propri ideali e li mantiene, deve mantenerli, ma riuscire a collaborare per i valori comuni è importante. Questo è lo scopo della ColleMar-athon"-conclude Montanari al quale si unisce Pizzi: "Questa maratona non è come tutte le altre maratone. Non vince il primo e non si tratta di una competizione vera e propria. In questo caso vincono tutti, anche se ci sarà chi riceve la medaglia. Vince la solidarietà, il rispetto ed i valori che sono alla base dell'iniziativa". "Inoltre-aggiunge il Presidente del Panathlon di Senigallia- la scelta di presentare la maratona proprio alla Rotonda non è casuale. Infatti non è più un fatto locale, da Barchi e Fano, ma nazionale e forse internazionale".

"Le Marche sono una realtà territoriale ricca, dalla cultura all'enograstronomia, che deve ricevere maggior risalto di quello che ha -sottolinea il Presidente del Consiglio Regionale Vittoriano Solazzi. La cultura del territorio-termina-viene fatta attraverso lo sport che, di per sè, è già un valore. La maratona accende il riflettore e permette alla nostra Regione di farsi conoscere e la crescita dell'iniziativa, giunta alla 9° edizione, lo dimostra. Nata dallo spirito volontaristico è cresciuta negli anni, grazie ai valori che racchiude in sè". "Valori che permettono di organizzare manifestazioni così valide, senza risorse pubbliche, ma solo con la volontà propria degli organizzatori. Questa-aggiunge Filippo Saltamartini, sindaco di Cingoli e senatore del Pdl che lo scorso anno ha partecipato alla maratona ed ha fatto registrare il miglior tempo fra i parlamentari- è la maggior sfida che il territorio può affrontare e la maratona è quindi una forma di coesione. Lo sport unisce e, come in questo caso, dà forza alla cultura in senso lato, dalla salute all'alimentazione".

Stessa opinione sottolineata dal Sindaco Maurizio Mangialardi che, dopo aver chiesto un minuto di silenzio per il Giappone accolto bene dalla platea ed intonato l'Inno italiano con i presenti, si è detto soddisfatto e contento della scelta di Senigallia quale location di presentazione di questa manifestazione perchè "è una validissima iniziativa ed essere alla Rotonda per presentarla ci fa onore. Questo dimostra che il territorio è unico ed è un onore condividere la passione e la dedizione degli organizzatori". "E' un appuntamento importante per chi ama lo sport -continua il Presidente del Coni provinciale di Ancona Fabio Luna- Le Marche sono vincenti nello sport e lo sono grazie alla gente che lavora dietro le quinte, senza portare l'attenzione su di sè con tanta dedizione e passione. Qualità che i marchigiani hanno e mettono al servizio degli altri per creare questi eventi validi".

Tanti anche gli ospiti sportivi, oltre ai rappresentanti dei vari Comuni, che hanno preso parte alla presentazione della ColleMar-athon dell'8 maggio: maratona di 42, 195 km da Barchi a Fano in cui parteciperanno parlamentari, amministratori di enti comunali, regionali e provinciali ma anche architetti, geometri ed ingegneri. Tutti con il solo scopo della solidarietà e della valorizzazione del territorio. Erano presenti Andrea Tonti, campione di ciclismo, testimoniale della 9° edizione della ColleMar-athon; il maratoneta Lambertucci e il campione mondiale di pattinaggio Mauro Guenci.

Maggiori info su: www.collemar-athon.com oppure www.panathlon.net








Questo è un articolo pubblicato il 19-03-2011 alle 18:13 sul giornale del 21 marzo 2011 - 856 letture

In questo articolo si parla di attualità, maurizio mangialardi, maratona, paolo pizzi, fabio luna, Vittoriano Solazzi, CONI Ancona, Sudani Alice Scarpini, filippo saltamartini, panathlon senigallia, annibale montanari

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iFt