Marea di tricolori. Ricci: 'Lasciamoli su finestre e balconi fino al 2 giugno'

bandiera tricolore 1' di lettura Fano 18/03/2011 -

"Un’emozione incredibile. E adesso non ci fermiamo qui". Il presidente Matteo Ricci ringrazia i cittadini per la "straordinaria partecipazione" con cui il territorio provinciale ha salutato la ricorrenza dell’unità d’Italia, rispondendo visibilmente all’appello lanciato da Provincia e Prefettura per l’esposizione delle bandiere.



"Vedere così tanti tricolori alle finestre e ai balconi – commenta Ricci – testimonia l’alto grado di identità della nostra comunità provinciale, che si rispecchia perfettamente nel sentimento di unità nazionale. Un attaccamento che vogliamo continuare a coltivare anche dopo il 150esimo e dopo l’ondata di ufficialità".

E così il presidente, evidentemente soddisfatto, rilancia e rinnova l’invito: "Ora chiediamo a tutti di continuare a esporre le bandiere fino al 2 giugno – evidenzia -. Oltre alla festa della Repubblica, c’è anche il 25 aprile da onorare. In attesa, ovviamente, del grande appuntamento in programma con il tricolore da 1861 metri, il più lungo mai realizzato, che stiamo confezionando insieme alle Province di Perugia e Arezzo. Sarà esposto nelle storiche strade di confine battute da Garibaldi e dai suoi uomini: un’iniziativa dal carattere altamente simbolico e istituzionale, proprio nel cuore del Paese e nella cerniera della nazione. Per l’evento, al centro dell’Italia unita, aspettiamo il presidente Napolitano…".






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-03-2011 alle 12:10 sul giornale del 19 marzo 2011 - 1658 letture

In questo articolo si parla di attualità, pesaro, matteo ricci, Provincia di Pesaro ed Urbino, tricolore, bandiera

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iBC


Ma, Presidente, se stanno lì troppo tempo, al vento e alla pioggia, non è che si strappa il rosso e resta verde e bianca?
Ci ripensi, va...