Fumante: 'Pedonalizzare il centro storico per iniziare la riqualificazione'

partito democratico Fano 15/03/2011 -

Il centro storico di Fano, così come tutta la nostra città paga 7 anni di “chiacchiere” della Giunta Aguzzi, e così il fiore all’occhiello della nostra città, luogo dell’identità collettiva, sta lentamente, ma inesorabilmente scivolando in un grigio degrado sociale ed economico. I problemi che affliggono il centro storico sono principalmente due.



Il primo è la mancata pedonalizzazione e seria riqualificazione di zone abbandonate a se stesse come quella di Borgo Cavour, tante volte annunciata, ma -in perfetto stile berlusconiano- mai realizzata e come la pedonalizzazione di Via G. da Serravalle, la cui riqualificazione è ormai compromessa dalla mancata interdizione dell’accesso agli autoveicoli, a gran voce richiesta da gran parte di commercianti e residenti. Il secondo problema sta nel fatto che, in un momento in cui tutti i commercianti (e non solo) fanno i conti con la crisi economica, la prospettiva di sviluppo di grossi comparti commerciali, come quello all’ex zuccherificio, ha bloccato gli investimenti in tutta la zona del centro che, giorno dopo giorno, sta perdendo numerose attività. Il numero di negozi vuoti lungo corso Matteotti ormai è diventato l’emblema di una politica passiva e priva di progetti funzionali.

A livello generale, sono comunque tante le zone di degrado e disordine del centro storico: la Darsena Borghese, porta a nord di Fano; via Garibaldi che ormai assomiglia sempre più ad una mulattiera; viale Cesare Battisti, spoglio del verde pubblico e senza arredi il cui fondo stradale (come tutto il resto della città) è in condizioni pietose. A tutto questo, ed è la parte che più ci preoccupa, rischia di aggiungersi una deriva fatta di atti vandalici e spaccio, come si è appreso dalla recente cronaca, con cittadini sempre più rassegnati di fronte a tali eventi.

Occorre assolutamente una veloce e robusta inversione di tendenza. Intensificare i controlli e la sorveglianza, ma anche aprire ad un confronto serio e definitivo sulla pedonalizzazione “vera” di Borgo Cavour e via G. da Serravalle, affiancata da una profonda riqualificazione degli arredi, dei servizi e degli spazi. Individuare nuove aree nelle vie secondarie e nelle piazzette in cui incentivare l’avvio di nuove attività commerciali di somministrazione e ristorazione, concedendo in convenzione l’occupazione di suolo pubblico per la sistemazione attenta e razionale delle aree attrezzate dove turisti e fanesi possano godere del piacere di una bella cena all’aperto, con il risultato prezioso di salvare tali aree dal rischio degrado.


da Enrico Fumante
Consigliere Comunale e Coordinatore Circolo PD Fano Centro Mare





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-03-2011 alle 15:36 sul giornale del 16 marzo 2011 - 449 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, centro storico, pd, Enrico Fumante

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/iuP





logoEV