Cartoceto: laboratorio di costruzione e animazione di burattini

10/03/2011 -

Ripartono le attività della Scuola Sperimentale di Teatro d’Animazione Sociale, giunta al suo terzo anno di vita. Il Teatro Aenigma nella ultradecennale collaborazione con il maestro burattinaio Mariano Dolci, propone un laboratorio di 20 ore dal titolo “Burattini e marionette in educazione e nei luoghi del disagio”.



Questi strumenti espressivi, grazie al ricorso ad un arco praticamente illimitato di materiali, di procedimenti e di modalità di costruzione e di animazione, permettono di adattarsi alle capacità di ognuno, agevolando la comunicazione e la socializzazione all’interno del gruppo. Gli incontri sulle utilizzazioni di burattini e marionette in educazione e nei luoghi del disagio sono rivolti agli operatori che hanno il desiderio di conoscere le potenzialità che questi strumenti teatrali possono rivelare a contatto con bambini e ragazzi o con persone affette da problemi psichici, menomazioni sensoriali o motorie. E’ antica settanta anni la storia delle esperienze terapeutiche in questo settore: la costruzione e l’animazione di burattini continua ad attirare l’attenzione di medici, psicologi e teatranti. Essa è attualmente proposta, sia per socializzare e animare gruppi con difficoltà di comunicazione sia per contribuire ad illuminare la personalità dei componenti, sia ancora, sotto tutela medica, per favorire nel gioco teatrale una maggiore conoscenza di se stessi. Saranno descritte le potenzialità dei burattini raccolte in attività più che trentennali e le teorizzazioni recenti. Nei lavori pratici sarà proposta la costruzione di un burattino secondo le modalità che negli anni si sono dimostrate più congeniali nei contesti dell’educazione e del disagio.

Ai partecipanti sarà proposto di praticare l’espressione spontanea, improvvisando con i burattini.Le lezioni si terranno a Cartoceto con il seguente orario: il sabato (26 marzo e 2 aprile) dalle 15 alle 20; la domenica (27 marzo e 3 aprile, dalle 8 alle 13). Il costo di iscrizione è di € 150,00. Visitando il sito www.teatroaenigma.it è possibile scaricare il modulo con la richiesta di adesione da trasmettere agli organizzatori.

La “Scuola sperimentale di teatro di animazione sociale” è un progetto del Teatro Aenigma; è diretto da Mariano Dolci e Vito Minoia ed è rivolto ad educatori, operatori sociali, artisti, studenti interessati a formarsi nell’utilizzo di tecniche derivanti dalla tradizione del Teatro di Animazione (burattini, marionette, ombre) in campo educativo e nel sociale o semplicemente a chi è interessato a formarsi per un interesse personale. Mariano Dolci inizia negli anni ‘60 una collaborazione molto intensa con la compagnia del “Teatro Sperimentale dei Burattini di Otello Sarzi”, antica famiglia italiana di burattinai e teatranti. Dal 1970 lavora nel Comune di Reggio Emilia dirigendo il “Laboratorio di Animazione” (ora “Gianni Rodari”) delle Scuole e Nidi Comunali, in modo da sperimentare tutte le potenzialità pedagogiche dei burattini nelle istituzioni della città collaborando alla storica esperienza di Loris Malaguzzi e Gianni Rodari, fino al pensionamento avvenuto nel 2002. Per conto del Comune di Firenze ha collaborato con "Il museo dei ragazzi" (“Murfi”) di “Palazzo Vecchio” alla comunicazione museale rivolta all’infanzia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-03-2011 alle 17:39 sul giornale del 11 marzo 2011 - 572 letture

In questo articolo si parla di attualità, cartoceto, Teatro Aenigma, laboratorio di burattini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ika