'Riviera delle Lanterne', un progetto per un'offerta turistica 'sostenibile'

spiaggia affollata Fano 05/03/2011 -

Accade per la prima volta, in questa parte della costa tra il fiume Metauro e il fiume Cesano, che un nutrito e significativo gruppo di imprenditori del turismo, sentono il bisogno di aggregarsi per una sfida che riguarda il territorio intero. Un evento straordinario, di grande rilevanza, cui si deve prestare attenzione e sostegno perché coinvolge direttamente chi qualifica con il proprio lavoro, idee e risorse, il livello di attrattività della costa e dei suoi dintorni.



Un variegato insieme di operatori dell'accoglienza, dell'ospitalità, della ristorazione, dell'intrattenimento, costituisce il nucleo fondativo, in fase di progressivo allargamento, di un'Associazione che mira a costruire e sviluppare con determinazione e impegno, un progetto ambizioso di marketing territoriale per proporre un'offerta turistica "sostenibile", rivolta alla persona, rispettosa dell'ambiente e delle necessità di chi ci vive o di chi, in questo particolare lembo di Adriatico, decide di trascorre periodi di riposo e di svago. Il progetto, che è nella fase di elaborazione, condivide desideri e bisogni ormai ineludibili di chi lavora nell'offerta turistica e aspira a realizzare un sistema coordinato che sia prospettiva e proposta concreta per utenti/turisti/residenti. Noi vogliamo realizzare un sistema che, con la partecipazione e il concreto sostegno delle Ammninistrazioni pubbliche, di Enti e altre Associazioni attive, possa proporre un'integrazione fra la costa e le ricchezze del nostro entroterra, attraverso una filosofia che attingendo ai valori delle nostre comunità, persegua autenticamente, anche nell'offerta turistica, il soddisfacimento delle aspettative di chi individua in questo territorio, lo spazio e il tempo per vivere e con piena soddisfazione, anche solo una piccola porzione della propria esistenza.

A questo territorio di cui vogliamo recuperare un’identità, abbiamo dato il nome di “Riviera delle Lanterne”, risalendo appunto alle origini storiche che hanno visto le popolazioni della costa difendere dalle colline il proprio territorio dagli attacchi dei corsari saraceni, appendendo delle piccolo lanterne al collo degli animali per rappresentare un gruppo folto e compatto. Noi crediamo che la nostra cultura e la nostra tradizione siano elementi determinanti per sviluppare idee e soluzioni vicine alle esigenze di chi propone e di chi vi aderisce per convinzione o sull'onda emozionale. Dal basso verso l'alto, è il moto che vogliamo costruire, metafora di un movimento che permetta di andare, senza esclusione di continuità, dalla spiaggia alla scoperta delle nostre colline, dei borghi, dei siti storici e artistici di cui disponiamo, delle verdi attrattive paesaggistiche, fondamentali elementi di ricchezza anche per chi del mare ha fatto la propria fonte di vita. Così, consapevoli delle nostre potenzialità e delle nostre capacità di intraprendere strade sempre nuove che migliorino le opportunità di attrarre viaggiatori curiosi e attenti, tutti insieme, risaliremo dal mare alla sua sorgente, aprendo orizzonti nuovi e coraggiosi.


da associazione Sviluppo e Turismo Metauro – Cesano




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2011 alle 17:33 sul giornale del 07 marzo 2011 - 610 letture

In questo articolo si parla di attualità, turismo, spiaggia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/h8D





logoEV
logoEV