'Welfare to work': incentivi alle assunzioni

soldi 1' di lettura Fano 04/03/2011 -

Imprese, agenzie private per il lavoro e associazioni che assumeranno uno o più lavoratori dopo averli ospitati per un tirocinio formativo (o contratto di somministrazione) di tre mesi, potranno usufruire di un “incentivo” di cinquemila euro (per ogni inserimento a tempo indeterminato) o di duemila euro (per ogni assunzione a tempo determinato pari o superiore a 12 mesi). Se il lavoratore rientra nelle categorie previste dalla legge 68/99, è previsto un “bonus” aggiuntivo di 1.500 euro.



Gli incentivi saranno messi a disposizione dalla Provincia nell’ambito del programma “Welfare to work”, promosso dal Ministero del Lavoro (che trasferirà i fondi), con l’assistenza tecnica di Italia Lavoro, nell’ambito delle politiche di re-impiego dei lavoratori. Si tratta di una misura a favore di persone che trovano difficoltà a reinserirsi nel mondo del lavoro dopo aver perso la loro occupazione.

Per il periodo del tirocinio riceveranno dalla Provincia 500 euro al mese, mentre le imprese avranno la possibilità di formarli a costo zero in vista di una possibile futura assunzione.

Lunedì 7 marzo uscirà un avviso pubblico (pubblicato sul sito www.provincialavoro.it) rivolto ai datori di lavoro: le agenzie private per il lavoro potranno presentare domanda di adesione entro il 31 marzo, mentre le aziende avranno tempo fino al 31 maggio.

I disoccupati interessati potranno invece verificare se sono in possesso delle caratteristiche richieste dal progetto rivolgendosi ai Centri per l’impiego di Pesaro (via Fermo 33, tel. 0721/372800), Fano (via De’ Cuppis 2, tel. 0721/ 818470 e Urbino (via S.Annunziata 3, tel. 0722/373180)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-03-2011 alle 17:45 sul giornale del 05 marzo 2011 - 547 letture

In questo articolo si parla di lavoro, pesaro, provincia di pesaro urbino, Provincia di Pesaro ed Urbino, welfare to work, provincia lavoro