Monte Porzio: comitato su turbogas, 'La giunta regionale dimostri da che parte sta'

Comitato Sviluppo Sostenibile della Valcesano 03/03/2011 -

Il Comitato Sviluppo Sostenibile Valcesano, nel corso dell’assemblea tenutasi lunedì 28 febbraio, ha stigmatizzato la posizione assunta dalla Giunta Regionale con la Delibera 236 del 21 febbraio 2011 con cui l’esecutivo ha deliberato di comunicare preventivamente, al Ministero dello Sviluppo Economico – Dipartimento per l’Energia, il diniego all'intesa, nonché la nota predisposta dall’Assessore all’Ambiente della Regione Marche Sandro Donati.



All’assemblea pubblica, insieme al Comitato S.S.V., hanno partecipato il Comitato Territorio Attivo e l’Associazione Marche per Rifiuti Zero, per illustrare alla popolazione, congiuntamente, i vari aspetti critici derivanti e strettamente legati alla realizzazione della Centrale Turbogas di Corinaldo. Il Comitato Territorio Attivo ha illustrato le criticità del progetto dell’elettrodotto Fano-Teramo da 380 Kv, attualmente sottoposto a Valutazione Ambientale Strategica. L’ Associazione Marche per Rifiuti Zero, ha avviato la raccolta di adesioni per la vertenza alla Regione Marche sui mancati adempimenti per risolvere l’inquinamento da pm10 – Polveri sottili. La qualità dell’aria ha ripercussioni importanti sulla salute dei cittadini ed i continui sforamenti, sanzionati anche recentemente dalla U.E., dimostrano quanto grave sia la situazione. A fronte di tale gravità, i provvedimenti sul traffico emanati dalla Regione Marche e da alcuni comuni, costituiscono un mero palliativo di funzionari ed Amministratoti per sottrarsi alle proprie responsabilità. Pensate in che situazione di inquinamento si porteranno i territori impattati dalla centrale Turbogas di Corinaldo, cominciando dalla Valle del Cesano, se questa venisse realizzata. Per questo già decine di cittadini hanno aderito alla vertenza e chiediamo, a chi non l’ha ancora fatto, di dare la propria adesione.

La massiccia partecipazione di cittadini e amministratori (la sala ha registrato il tutto esaurito sia nei posti a sedere che in piedi) all’assemblea convocata appena 2 giorni prima, sabato 26 u.s., dimostra quanto l’argomento sia sentito dal territorio. Alla Giunta Regionale era stato dato mandato, dal Consiglio Regionale, di pretendere dal Ministero dello Sviluppo Economico la chiusura del procedimento, illegittimamente sospeso sine die, in ragione ed in applicazione del provvedimento negativo di Valutazione di Impatto Ambientale, emanato dal MATTM il 04.08.2010 e mai impugnato dalla Edison S.p.A.. Incurante del mandato conferitole dal Consiglio Regionale e irrispettosa delle posizioni già assunte da 37 ee.ll., la Giunta ha deciso di percorrere un’altra via, che rischia di esporre i cittadini e i territori a gravissimi rischi, vanificando il lavoro fino a questo momento svolto a tutti i livelli istituzionali, soprattutto in un momento in cui, si iniziano ad avere maggiori certezze sul rigetto definitivo del progetto. Inutile esercizio di stile è la lettera che l’Assessore Donati vorrebbe inviare al Ministero dello Sviluppo Economico, perché non è minimamente risolutiva di quanto già espresso nella Delibera di Giunta n.236 del 21.02.2011.

Vorremmo ricordare, sia alla Giunta Regionale che all’Assessore Donati, che i territori da loro amministrati non sono una lotteria di Natale. I cittadini si aspettano risposte precise e risolutive del problema, non tentativi messi in mano al fato, alla buona sorte, o, peggio ancora, all’incompetenza. Il Comitato e i cittadini esigono la rettifica o la revoca della D.G.R. 236 del 21.02.2011, affinché quest’ultima assuma il carattere di istanza, al ministero dello sviluppo economico, di chiusura del procedimento illeggittimamente sospeso sine die, al fine di riportare l’espressione della G.R., in linea con il mandato conferitole dal Consiglio Regionale e con le posizioni assunte dai 37 ee.ll. Ringraziamo i Sindaci di Monte Porzio, Fano e Senigallia che nel corso dell’assemblea, hanno preso la parola per condividere la nostra richiesta e si sono detti pronti a portarla presso il Presidente della Regione Spacca a nome di tutti gli altri Sindaci, anche attraverso formale richiesta.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-03-2011 alle 18:29 sul giornale del 04 marzo 2011 - 564 letture

In questo articolo si parla di attualità, corinaldo, turbogas, Comitato Sviluppo Sostenibile della Valcesano, comitato, valcesano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/h3J