Serrungarina: furto in un cantiere, due arresti

carabinieri fano 1' di lettura Fano 02/03/2011 -

I carabinieri di Mondavio, l'altra notte verso le 3, mentre erano impegnati in un servizio di controllo del territorio nei dintorni di Orciano di Pesaro, hanno notato la presenza di un furgone di colore bianco e di due persone che cercavano di nascondersi.



I militari hanno bloccato i due: si tratta di C. D., 24enne nullafacente, e di E. H. M., 44enne, senza occupazione e con precedenti per furto aggravato, entrambi di nazionalità marocchina e residenti nella zona. All'interno dell'autocarro era stipati circa 300 metri di cavo elettrico dell'alta tensione, alcune centinaia di tubi di rame, numerose piccole centraline termiche per impianti di riscaldamento ed attrezzatura da scasso costituita da grossi tronchesi, grimaldelli, diversi grossi cacciaviti e tranciatubi.

I due avevano iniziato a sezionare in spezzoni il cavo elettrico ed i tubi di rame così da poterli meglio riciclare attraverso la successiva vendita in ditte specializzate che commerciano in materiali ferrosi, facendoli passare per scarti inutilizzati raccolti presso i cantieri. E' emerso che il materiale era stato rubato poco prima all'interno di un cantiere edile a Serrungarina. La refurtiva, del valore di circa 5.000 euro, è stata recuperata dai militari e restituita alla ditta responsabile del cantiere. C. D. e E. H. M. sono finiti in manatte per furto aggravato e danneggiamento, mentre il furgone, un Fiat Ducato di proprietà di E. H. M, e l'attrezzatura da scasso, sono stati sottoposti a sequestro.






Questo è un articolo pubblicato il 02-03-2011 alle 18:54 sul giornale del 03 marzo 2011 - 570 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, fano, carabinieri, furto, serrungarina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hZY