Il PD sulla riapertura della piscina Dini-Salvalai

piscina fano 1' di lettura Fano 02/03/2011 -

E’ certamente positiva la notizia per i molti sportivi, per la cittadinanza e per le Associazioni sportive che operano presso la piscina Dini-Salvalai di Fano quella arrivata martedì sulla riapertura dell'impianto cittadino.



Una chiusura così prolungata, non programmata, questa Città non l'aveva mai vista e dunque riteniamo importante che la piscina sia tornata a funzionare garantendo gli standard di qualità dell'acqua che sono prescritti dalle normative sia in vasca sia in immissione all'impianto.

Preso atto, peraltro, che l'ASUR prescrive ai gestori della piscina precisi accorgimenti tecnico gestionali, in particolare il rispetto della tempistiche previste per le operazioni di manutenzione, sanificazione e pulizia dei filtri, delle canalette e delle vasche di compenso, e che tutte le operazioni dovranno essere indicate in un apposito registro a disposizione degli organi di controllo, la domanda è legittima: queste operazioni sono state effettuate in passato secondo le procedure necessarie a garantire l'utenza?

E l’Amministrazione può vigilare affinché le stesse siano bene eseguite? Intendo infine sottolineare che se è positiva la notizia della riapertura è invece desolante il silenzio dell'attuale Assessore allo Sport che in tutta la lunga vicenda ha tenuto un profilo basso, se non inesistente, corroborando senza dubbi l’idea dell'inesistenza di una politica di sviluppo e rafforzamento per il mondo sportivo che proprio lui in questo momento dovrebbe rappresentare.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2011 alle 18:18 sul giornale del 03 marzo 2011 - 545 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, pd, Pd Fano, piscina dini salvalai

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hZD