Udc: Cecchi, 'Aboliamo le province'

pierino cecchi 2' di lettura Fano 25/02/2011 -

Quanto costano le province? E’ la domanda che si pone il consigliere comunale e capogruppo dell’Udc Fano, Pierino Cecchi, che interviene a proposito del tema della Provincia di PUF.



"Se le Province fossero tagliate - ha spiegato Cecchi - come prevedeva il program­ma dell’Udc e del Popolo della Libertà alle elezioni politiche del 2008, si otterrebbe una riduzione della spesa. Tagliarle non significa eliminare le funzioni che le Province svolgono, non facendo venir meno la gestione delle strade, delle scuole e di altre mansioni. Nel 2010 le Province italiane raggiungevano le 110 unità. Un dato che emerge è che il numero delle Province è continuamente aumentato e dal 1992 ne sono state istituite altre 15. Dunque, non solo i governi che si sono succeduti non hanno provveduto all’eli­minazione delle Province, ma le hanno fatte aumentare.

E questo sia per opera di partiti, come la Lega Nord, che sono sempre stati contrari alla riforma provinciale, sia per scelta di chi pubblicamente sosteneva il contrario. Questo meccanismo può essere spiegato forse con la resistenza di alcune lobby locali, che molto spesso vogliono la politica più vicina al territorio per cercare di avere maggiore influen­za sulle scelte locali. Abolire le Province passando le poche funzioni importanti ai Comuni significa quindi risparmiare 2 miliardi di euro all’anno. Inoltre, significa realizzare una riforma istituzionale che non determina problemi di continuità lavorativa per i dipendenti, che verrebbero assorbiti dai Comuni."

"Per tutte queste ragioni, come esponente politico dell’Udc – ha continuato Cecchi - propongo l’abolizione delle Province, perché ciò significa meno spese, minor burocrazia e un maggiore snellimento nelle pratiche amministrative e burocratiche in generale. Chi lancia questi slogan ad effetto su un’ipotetica Provincia di PUF dovrebbe concentrarsi su temi più concreti come sopperire alle necessità delle famiglie e ai problemi connessi alla disoccupazione giovanile, che ha raggiunto punte elevate del 29%. Chiedere la concretezza significa essere una forza politica e di governo ed abolire le Province è dare un forte segnale di riforma della burocrazia."






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-02-2011 alle 15:52 sul giornale del 26 febbraio 2011 - 407 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/hOU





logoEV