Mondolfo: consorzio agrario, la replica del sindaco Cavallo

pietro cavallo 2' di lettura 31/01/2011 -

Sulla vicenda del consorzio agrario è il sindaco Pietro Cavallo a scendere in campo soprattutto per rispondere a quelli che lui definisce veri e propri “proclami berlusconiani” . Il primo cittadino di Mondolfo si riferisce ovviamente all’assemblea organizzata dal centrodestra capeggiata da Carlo Diotallevi a cui sono stati invitati i residenti della zona.



“Sul consorzio – dice Cavallo – l’iter che come Giunta ed Amministrazione comunale stiamo portando avanti è molto limpido e soprattutto serio. Lo sa bene anche Diotallevi che per altro, come da impegno assunto in consiglio con i cittadini, è stato inviato al tavolo tecnico insieme alle massime autorità come Asur e Arpam. Il percorso di controllo fatto attivare dal Comune prevede sorveglianza stretta e verifiche specifiche: basta dunque con i soliti “proclami berlusconiani” del centro-destra che confondono le acque con notizie false e facile demagogia. Sulla salute dei cittadini non esiste campagna elettorale che tenga, bisogna esser seri e concreti cosa che ho sempre ritenuto di essere sul questa delicata vicenda del consorzio mondolfese. Che l’assemblea organizzata dal centro-destra sia una delle iniziative pre-elettorali della destra lo dimostra il fatto che non ha minimamente pensato ad invitare all’incontro rappresentanti dell’Amministrazione comunale, diversamente da quanto abbiamo fatto come Comune invitando Diotallevi al tavolo tecnico dove sono stati assunti impegni precisi che forse il capogruppo del centrodestra ha già dimenticato. Non sono più disponibile a sorbettarmi critiche sul Consorzio da parte di chi lo utilizza solo a fini politici – elettorali.

Credo di aver dimostrato in più occasioni la serietà delle mie azioni e soprattutto il rispetto perentorio degli impegni che mi assumo ogni giorno di fronte alla cittadinanza. Impegni che in questo caso specifico del Consorzio sono stati assunti anche da Asur ed Arpam, quindi basta barare con i residenti, stiamo parlando di salute e non di slogan elettorali. In che modo dunque il Comune è rimasto inerme? Facendo tutto quello che è possibile per tutelare la salute dei cittadini? Credo che ci debba essere una dignità anche nel modo di fare politica, uno stile serio e sobrio da adottare sulle vicende importanti, ma il centrodestra da questo punto di vista fa sempre orecchie da mercante”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2011 alle 19:43 sul giornale del 01 febbraio 2011 - 1633 letture

In questo articolo si parla di attualità, mondolfo, comune di mondolfo, Consorzio agrario

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/gT6





logoEV