Aguzzi su concorso: 'Evitare inopportune polemiche'

stefano aguzzi 1' di lettura Fano 16/11/2010 -

Sono apparse in questi giorni sulla stampa locale notizie e polemiche sul concorso pubblico per 7 posti di Funzionario Amministrativo a cui hanno partecipato circa 235 concorrenti e fra i quali hanno superato le prove scritte due concorrenti che risultano essere moglie e sorella di Giovanni Maiorano Assessore al Personale del Comune di Fano.



Si precisa che i termini di scadenza per la presentazione delle candidature al concorso erano previste per il 21/01/2009 e che pertanto, le due candidate di cui trattasi hanno fatto domanda quando Giovanni Maiorano non era Assessore e militava all'opposizione dell'allora Giunta comunale. È di tutta evidenza che l'Amministrazione Comunale non può e non deve impedire, a coloro che ne hanno i requisiti, di partecipare a concorsi pubblici negando perciò un diritto costituzionalmente garantito.

Tali polemiche rischiano di nuocere alla regolarità del concorso stesso in quanto potrebbero creare imbarazzo nonché turbare la serenità di tutti i concorrenti ammessi alla prova orale e della stessa Commissione che dovrà esaminarli. Pertanto l'Amministrazione Comunale invita alla dovuta prudenza nelle esternazioni, evitando, almeno fino alla conclusione del concorso, inopportune polemiche, onde evitare una possibile turbativa delle procedure concorsuali e permettere alla Commissione Giudicatrice del Concorso di continuare ad espletare rigorosamente il suo compito così come è avvenuto sino ad ora. Alla conclusione del concorso ognuno potrà effettuare le valutazioni sul merito della vicenda e trarre le proprie considerazioni politiche.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2010 alle 18:37 sul giornale del 17 novembre 2010 - 2338 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, giovanni maiorano, stefano aguzzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ep0


Sono a Fano da poco tempo, sino a oggi mi sentivo un poco spaesato ma dopo aver letto questo comunicato mi sento sollevato e a mio agio: è proprio vero che tutto il mondo è paese ;-)

La Fano dei Quartieri

condividiamo pienamente!
non turbiamo la serenità dei concorrenti e poi la ricostruzione delle vicende, grazie al sig. Sindaco, è molto puntuale!

Alla scadenza per la presentazione delle domande (circa 6 mesi dalle votazioni) il Consigliere Maiorano era all'opposizione ed il concorso si svolge DOPO il "salto del fosso" da parte dell'Assessore Maiorano!
Non fa una piega!

Gnam gnam gnam la greppia per i politici è sempre piena.

Aguzzi per cortesia evitiamo questi siparietti di provincia. In un organizzazione seria LEI sarebbe dovuto andare dal suo assessore al personale per convincerlo dell'inopportunità di avere suoi parenti strettissimi tra i concorrenti (le candidature si possono sempre ritirare non lo sa?). Certo che non esiste una legge che lo vieti ma si chiama inopportunità politica e rispetto nei confronti dei cittadini. Se il Sig. Maiorano non ci arriva da solo, lei ha tutti gli strumenti politici per convincerlo ob torto collo a recedere. Ma non si rende conto di che figura fa fare al suo partito ed alla sua coalizione? Credo che anche per fare i politici bisogna essere professionisti....