Giro di vite sul territorio: arrestati due ladri e uno spacciatore

carabinieri fano 3' di lettura Fano 12/11/2010 -

I carabinieri della Compagnia di Fano eseguono cinque arresti nel corso dei servizi del controllo del territorio. Recuperata refurtiva per 10.000 euro, e sequestrata attrezzatura da scasso, costituita da tre grossi cacciaviti, e sostanza stupefacente (eroina e marijuana). Arrestati due topi d’appartamento.



I Carabinieri della Compagnia di Fano, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione e alla repressione dei reati contro il patrimonio e a contrastare lo spaccio di stupefacenti, hanno tratto in arresto un pregiudicato 60enne del psto, perchè colpito da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, dovendo scontare la pena di due anni e otto mesi di reclusione. L’uomo è stato così condotto nel carcere di Pesaro.

Un arresto per tentato furto aggravato è stato eseguito dai carabinieri della Stazione di Marotta, che hanno sorpreso M.M., un pregiudicato 57enne romano, subito dopo aver tentato di forzare la porta di ingresso di un appartamento. Sequestrati gli attrezzi da scasso costituiti da due grossi cacciaviti, utilizzati dal pregiudicato per forzare l’infisso. M.M., ritenuto socialmente pericoloso poiché abitualmente dedito a reati contro il patrimonio, è stato rinchiuso nella camera di sicurezza del Comando in attesa del processo per direttissima. Sempre i carabinieri di Marotta hanno tratto in arresto un 33enne pregiudicato senegalese per resistenza a pubblico ufficiale. L’uomo, in stato di ubriachezza, all’interno di un bar aveva infastito i clienti, scagliandosi poi contro i carabinieri intervenuti su richiesta del gestore. I militari, dopo una breve colluttazione, hanno bloccato il senegalese traendolo in arresto.

I militari delle stazioni di Mondolfo e San Costanzo invece, hanno tratto in arresto, per furto aggravato, M.H., 39enne pregiudicato tunisino, sorpreso dopo aver rubato da un’abitazione di San Costanzo oggetti in oro per circa 10.000 euro. La refurtiva è stata interamente recuperata e restituita al proprietario dell’appartamento nella quale l’uomo si era introdotto forzando una finestra. Anche in questo caso M.H. è stato rinchiuso nella camera di sicurezza del Comando Compagnia di Fano in attesa del processo per direttissima. Sequestrato un grosso cacciavite utilizzato dall’extracomunitario per forzare la finestra.

A Fano, i carabinieri della Stazione di Pergola, nel corso di una specifica attività investigativa volta a reprimere lo spaccio di sostanze stupefacenti, nei pressi della Stazione Ferroviaria, hanno tratto in arresto un 19enne della zona con le accuse di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio, in quanto trovato in possesso di sei grammi di eroina suddivisa in numerose dosi pronte per lo spaccio. Il giovane è stato rinchiuso nel carcere di Pesaro, mentre lo stupefacente è stato sequestrato.

Infine, i carabinieri di Saltara hanno segnalato alla Prefettura due giovani di 21 e 18 anni trovati in possesso di circa 5 grammi di hashish e di un grammo di marijuana che detenevano per uso personale.A loro carico saranno adottate le sanzioni accessorie previste dalla normativa, quali la sospensione della validità della patente di guida e la sottoposizione a programma terapeutico e riabilitativo.






Questo è un articolo pubblicato il 12-11-2010 alle 11:54 sul giornale del 13 novembre 2010 - 544 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, fano, carabinieri

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/eiu





logoEV