Fanesi: 'Riqualificare il centro storico per rivitalizzare la città'

Cristian Fanesi 2' di lettura Fano 12/11/2010 -

La protesta dei commercianti del centro storico di Fano della città mette a nudo tutta l’inadeguatezza della Giunta e dimostra come essa non abbia alcun disegno di sviluppo economico e sociale per la nostra città.



Se prima del 2009 in tempi di “vacche grasse” la cosa si percepiva poco, oggi nel pieno di una crisi economica che morde violentemente le attività produttive, questa mancanza di progettualità non è più sostenibile e rischia di compromettere seriamente la qualità di vita ed il benessere della nostra città, che sempre più scivola verso il disordine ed il degrado sociale. Questa è infatti un’amministrazione senza idee, incapace di elaborare proposte in grado di traghettare il nostro territorio fuori dalla crisi economica. Su quali assi e con quali progetti sarà rilanciata la nostra economia ed il nostro benessere? Sul turismo? Sul commercio? Sull’ impresa? Sull’innovazione tecnologica? Non è dato saperlo: siamo di fronte ad una Giunta senza orizzonti, che vive alla giornata. Il centro storico, insieme primo centro del commercio e motore della vita culturale nella nostra città, attende un rilancio non più procrastinabile, occorre urgentemente un nuovo assetto.

O si ha il coraggio oggi di attuare politiche che lo riqualifichino e diano valore aggiunto al comparto o l’alternativa è lo sgretolamento inesorabile dell’intero settore commerciale. Non è possibile disseminare l’intero territorio comunale di aree commerciali, come da PRG Aguzzi - Falcioni, ampliandole con varianti discutibili, come quella dell’ex zuccherificio, e non tenere in alcun conto il contraccolpo forte che le zone storicamente votate al commercio inevitabilmente subiranno. E’ necessario invece elaborare per il centro storico un solido progetto di rilancio accompagnato da una riconversione e riqualificazione forte degli spazi, favorendo l’avvio di tutte quelle attività ricettive e culturali di attrazione oggi mancanti. Solo così è possibile ripopolare ad ogni ora del giorno la nostra città, rendendola viva, sicura e capace anche di attirare da fuori capitali, investimenti e nuova ricchezza per il commercio piuttosto che svuotarla dei suoi abitanti.

E’ necessario rendere accoglienti i luoghi sottraendoli dal lento degrado e dal disordine che caratterizza da tempo la nostra città. Servono risorse per le infrastrutture e per gli arredi, per rimettere in ordine la strade, le ciclabili, i marciapiedi ed i percorsi protetti colleganti il centro al mare, sempre trascurati. L’innovazione e la creatività del sistema locale di accoglienza vanno incentivate e protette. Siamo senza indugi dalla parte di chi sostiene queste priorità sian0o essi commercianti, operai, impiegati o pensionati perché questo è un progetto serio di città. Servono coraggio lungimiranza e progetti ambiziosi per il nostro futuro e quello dei nostri figli.

Cristian Fanesi - Segretario comunale

Enrico Fumante - Coordinatore circolo centro mare


da Cristian Fanesi
segretario comunale PD




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-11-2010 alle 16:35 sul giornale del 13 novembre 2010 - 1720 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, centro storico, cristian fanesi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ejG





logoEV