Mondolfo: outlet, il Comune si confronta con gli operatori

pietro cavallo 1' di lettura 10/11/2010 -

Oltre l’outlet: è questo in sintesi il punto che trova convergenti l’Amministrazione comunale di Mondolfo da parte (il sindaco Pietro Cavallo, il vece-sindaco Francesco Moschini e l’assessore al Commercio e Attività produttive , Sergio Sgammini) e le organizzazioni sindacali dall’altra: per la Cisl (Leonardo Piccinno e Sauro Rossi); per la Cgil (Ghiselli e Paolucci) e per la Uil (Fabrizio Bontà e Riccardo Morbidelli).



Un confronto , quello tenutosi ieri (martedì 9 novembre 2010) nella sede comunale, voluto dal sindaco di Mondolfo, il primo di una lunga serie che vedrà coinvolti associazioni di categoria e sindacati ed il tessuto sociale in tutte le sue partii “per tracciare insieme – ha detto Cavallo – le basi di un percorso comune in vista di una importante realizzazione commerciale e non solo che l’Outlet, che dovrebbe sorgere alle porte dell’A/14 a Marotta, potrebbe significare”.

Non era difficile comprendere che rispetto a realtà come Fano e Pesaro, dove la grande distribuzione può anche definirsi satura , l’Outlet di Marotta ,nel suo genere, rappresenta un fatto innovativo, un insieme del tutto unico nel Centro-Italia. Ed è su questa “unicità” che Amministrazione comunale ed organizzazioni sindacali hanno ipotizzato un percorso comune, hanno ribadito la necessità di tutelare, attraverso la stesura di un protocollo d’intesa, le linee di un cammino lungo e difficile che vedrà coinvolti tutti i soggetti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-11-2010 alle 15:46 sul giornale del 11 novembre 2010 - 445 letture

In questo articolo si parla di attualità, mondolfo, pietro cavallo, comune di mondolfo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/edN