Cartoceto: 20 mila persone alla mostra mercato dell'olio Dop

2' di lettura 01/11/2010 -

La XXXIV Mostra mercato dell’olio Dop Cartoceto si conferma, ancora una volta, come una delle vetrine più interessanti dell’olivicoltura locale e delle eccellenze enogastronomiche del territorio.



La giornata inaugurale di domenica 31 ottobre, che ha visto una presenza d’eccezione come quella del ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Giancarlo Galan, ha attirato in Piazza Garibaldi e nelle vie del centro storico circa 12.000 visitatori. Per la giornata odierna si stima che le presenze arriveranno a quota 10.000, facendo segnare grandi numeri alla XXXIV Mostra mercato dell’Olio Dop Cartoceto, che quest’anno, approfittando del ponte di Ognissanti, si è caratterizzata con un nuovo appuntamento, oltre alle due tradizionali domeniche. Gli stand espositivi, circa venti tra produttori di olio extravergine di oliva Dop Cartoceto, ma anche di formaggi, salumi, miele, salse, marmellate, vini, liquori, e tante altre eccellenze enogastronomiche del territorio, resteranno aperti per l’intera giornata.

A tracciare un primo bilancio della manifestazione è il sindaco di Cartoceto Olga Valeri. “La presenza del ministro Galan ha dato fiducia alle istituzioni e agli agricoltori, l’esponente di Governo ha avuto una parola per tutti, assaggiando le specialità di ogni stand, che ha particolarmente apprezzato. Una visita che è stata di stimolo per l’intero territorio di Cartoceto e per i produttori, che ne hanno ricavato la spinta a fare sempre meglio”.

La campagna di raccolta e lavorazione delle olive per la produzione di olio Dop Cartoceto sta già dando grandi soddisfazioni: per l’annata in corso la qualità si preannuncia ottima, grazie anche ad un attacco limitato della mosca. Nel solo territorio di Cartoceto, dove sono presenti tre frantoi, la raccolta e la lavorazione delle olive si stima intorno agli 8-9 mila quintali, considerando una rendita del 15% la produzione si aggira tra i 1.200 e i 1.350 quintali di olio. L’areale Dop, che oltre al territorio di Cartoceto comprende i comuni di Saltara, Serrungarina, Mombaroccio e parte del territorio di Fano, fa segnare una raccolta delle olive tra i 25 e i 30 mila quintali. La lavorazione della materia prima permetterà di produrre tra i 3.750 e i 4.500 quintali di olio.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-11-2010 alle 17:26 sul giornale del 02 novembre 2010 - 598 letture

In questo articolo si parla di attualità, cartoceto, Comune di Cartoceto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dVX