Erosione, comitato: 'Fano fagocitata dai giochi di potere dei politici locali'

comitato sassonia sud 2' di lettura Fano 08/10/2010 -

Della nostra richiesta di una presa di posizione del Sindaco Aguzzi e del Vice Sindaco Cucuzza nei confronti della Regione Marche, riguardo il problema erosione marina su Sassonia, l’Amministrazione Comunale risponde semplicemente con un gelido silenzio.



Questa totale indifferenza è la cosa che fa più male e forse dimostra come il Comune di Fano se ne frega dei suoi concittadini che hanno le case ed il quartiere che se li porta via il mare, lasciando in carico al Comitato Sassonia Sud l’impossibile compito di aiutare queste persone a trovare delle soluzioni. E i Consiglieri Regionali eletti dai Cittadini Fanesi dove sono? Mirco Carloni, Elisabetta Foschi, Giancarlo D’Anna cosa fanno? Dormono? Cosa credono che i problemi con la Regione sono solo l’ospedale unico? Eppure in campagna elettorale sbandieravano ai 4 venti che a Fano servono le scogliere. Il Comitato Sassonia sud non vuole in nessun modo sostituirsi alle istituzioni e, soprattutto, siamo veramente stanchi di doverlo fare, di continuare un confronto con la Regione Marche che lascia letteralmente esausti ma, purtroppo, il Comune ed i nostri Consiglieri in Regione ignorano completamente quest’emergenza, facendo finta che non esiste. La Regione Marche non ha in programma solo il progetto delle nuove 9 batterie di scogliere emerse su San Benedetto, con inizio lavori per gennaio 2011.

Il 5 ottobre la Regione ha dato il via anche ai lavori per la sistemazione delle scogliere fra Grottamare e Cupra Marittima, lavori di potenziamento di ben 7 batterie di scogliere, per un costo complessivo di 773mila Euro, di cui il 70% a carico della Regione il restante 30% coperti dal Comune di Grottamare e dai privati che gestiscono gli stabilimenti balneari. Sempre questo mese è previsto l’inizio dei lavori su Montemarciano, tra Fosso Rubiano e la stazione ferroviaria di Marina, dove saranno realizzate nuove scogliere emerse a protezione del litorale, con presentazione del progetto da parte dei tecnici regionali in una pubblica assemblea al centro sociale di Marina giovedì 21 ottobre alle ore 21. Favoritismo, privilegio, scelte politiche? O semplicemente in questi Comuni ci sono amministratori più capaci dei nostri che hanno a cuore le spiagge della loro città e che sono capaci di dialogare con gli altri Enti Costituzionali? Intanto Fano resta al palo, fagocitata dai giochi di potere dei nostri Politici locali, di Destra di Sinistra, di Centro, che differenza fa? Persone a cui non interessa assolutamente niente della nostra bellissima Città, un tempo guardata come esempio da molti Comuni d’Italia ed oggi massacrata, degradata e ridotta ad uno scempio. Chiediamo nuovamente una forte presa di posizione ufficiale del Sindaco Aguzzi e dei nostri Consiglieri in Regione, Carloni, Foschi e D’Anna.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2010 alle 17:01 sul giornale del 09 ottobre 2010 - 1891 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, erosione, mare, sassonia, luca priori, comitato sassonia sud

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/c4Q





logoEV