Monte Porzio: una serata di approfondimento sull'incidente di Chernobyl

Chernobyl 2' di lettura 02/09/2010 -

Martedì 7 settembre alle ore 20,30 a Monte Porzio in piazza Garibaldi (PU) serata di approfondimento sul tragico incidente di Chernobyl, accaduto il 26 aprile del 1986.



L'incontro vede la presenza eccezionale del prof. Yuri Bandazhevsky, medico bielorusso e autore di oltre 240 lavori di ricerca, che in seguito al disastro di Chernobyl ha intuito le esatte dimensioni della tragedia. Bandazhevsky non si è fermato davanti ai dogmi ed alle immutabili verità ufficiali: le sue ricerche hanno dimostrato gli effetti nel tempo dell'esposizione continua a piccole quantità e basse dosi di radionuclidi, soprattutto a livello cardiovascolare. Il 18 giugno 2001 Bandazhevsky è stato condannato da un tribunale militare a 8 anni di lavori forzati con la possibilità di vedere la moglie Galina una volta ogni tre mesi.

Un vasto movimento di opinione internazionale è intervenuto a suo sostegno ed Amnesty International ne ha riconosciuto lo status di "prigioniero di coscienza". Nel 2001 ha ottenuto il passaporto della libertà dall'Unione Europea. In seguito alla mobilitazione diplomatica di diversi Paesi della UE viene liberato il l5 agosto 2005, dopo 6 anni e 1 mese. Dopo aver soggiornato in Francia e Lituania. ora vive in Ucraina. L'incontro è organizzato dal gruppo Fuoritempo, dall'amministrazione comunale di Monte Porzio e dall'associazione "Mondo in cammino".

L'evento prevede inoltre la preziosa collaborazione di: “Nuovo mondo”, il giornale della nuova cittadinanza nella Provincia di Pesaro e Urbino; Acli Provincia di Pesaro e Urbino; Movimento Internazionale della Riconciliazione; Energetica; Centro interculturale per la Pace di Pesaro; Bottega del commercio equo di San Lorenzo in campo (PU); Bottega del commercio equo di Corinaldo (AN); Bottega del commercio equo di Tolentino (MC); Libreria Iobook Senigallia (AN); Associazione “Non uno di meno” di San Lorenzo in campo (PU); Centro Servizi per il Volontariato; Città Attiva “Cineribus Orta Combusta Revixi” di Corinaldo (AN); Coordinamento dei comitati delle valli del Metauro, Cesano e Candigliano. Alla serata parteciperà Akhmed Gisaev, attivista di Memorial e collega di Natalia Estemirova, l'attivista che nel 2009 è stata uccisa da una mano “ignota” perché investigava sulle violazioni dei diritti umani in Cecenia.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-09-2010 alle 18:02 sul giornale del 03 settembre 2010 - 2024 letture

In questo articolo si parla di attualità, monte porzio, chernobyl, fuoritempo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bJW





logoEV