Francioni: 'Dati della PM chiari, con gli speed box meno incidenti'

2' di lettura Fano 01/09/2010 -

Dal 1 gennaio 2010 al 30 giugno 2010 si sono verificati 108 sinistri (circa 18 al mese); dal 1 gennaio 2010 al 31 agosto 2010 sono accaduti in tutto 124 sinistri, ovvero 15,5 al mese. "La presenza degli speed box istallati in massa nel mese di luglio ha determinato la flessione della media di sinistri. Meno incidenti, più accortezza da parte degli automobilisti." commenta l'assessore alla viabilità Roberto Francioni.



Gli speed box stanno funzionando e fungono da deterrente reale per chi guida lungo le strade osimane. Questa la conclusione di Roberto Francioni, assessore alla sicurezza e alla viabilità, dopo aver esaminato i dati forniti dalla Polizia Municipale. Dal 1 gennaio 2010 al 30 giugno 2010 si sono verificati 108 sinistri (circa 18 al mese); dal 1 gennaio 2010 al 31 agosto 2010 sono accaduti in tutto 124 sinistri, ovvero 15,5 al mese. "La presenza degli speed box istallati in massa nel mese di luglio ha determinato la flessione della media di sinistri. Meno incidenti, più accortezza da parte degli automobilisti." Per l'assessore Roberto Francioni suffraga questa tesi il parallelo computo delle contravvenzioni sanzionate dalle pattuglie PM per eccesso di velocità transitando davanti agli autovelox. A giugno sono state 37, a luglio 62, a Agosto 59. "Questo è il frutto del nostro sforzo nel raddoppiare le pattuglie a controllo della velocità. Il dato reale è la maggior parte di queste contravvenzioni sono di lieve entità, ovvero comminate a chi aveva superato di poco il limite (10 km in più circa). Questo significa che la presenza degli autovelox scoraggia realmente i comportamenti pericolosi come transitare a alta velocità, fenomeno che non di rado ha interessato prima le nostre strade."






Questo è un articolo pubblicato il 01-09-2010 alle 14:45 sul giornale del 02 settembre 2010 - 3697 letture

In questo articolo si parla di attualità, viabilità, michela sbaffo, roberto francioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bGy


Un grazie di cuore all'assessore alla viabilità per aver scoperto il modo di diminuire gli incidenti, contatteremo il ministro Matteoli e i dirigenti della sicurezza stradale del ministero dei Trasporti per suggerire loro, di posizionare in tutte le strade d'Italia migliaia anzi milioni di speed box, così non avremo più incidenti. Visto il posizionamento del box nella salita di via flaminia II, proponiamo all'assessore Francioni di istallarne uno anche nel suo balcone di casa con autovelox annesso, così potrà divertirsi a beccare tutti gli automobilisti che sfrecciano velocemente. Ma la cosa triste è che la polizia municipale rappresentata dal suo comandante spettano i compiti di espletamento dei servizi di polizia stradale, vedi art. 11 e 12 del cds, sarebbe un loro compito far posizionare e usare legitimamente gli strumenti che consentono di rilevare la velocità su strada così come previsto dal codice, invece lasciano ai politicanti questo ruolo, i quali dimostrano ancora una volta di non avere nessuna conoscenza (ignoranza) di gestire la circolazione e sicurezza stradale. VERGOGNA !!

Anonimo

Messi così i numeri non dicono nulla. Come si lega l'abbassamento del numero degli incidenti alle torrette speed box?

Non riesco a capire il nesso tra diminuzioni di incidenti e speed-box,non capisco neanche lo sforzo di raddoppiare le pattuglie,quindi con spendita di denaro pubblico e si continua a non aggiustare le strade martoriate di Osimo e provincia...sarò un cretino o tentano di farci passare per tali!!!

Finalmente una buona notizia, anche a livello nazionale i dati sono confortanti visto che grazie a sistemi di controllo della velocità (vedi TUTOR nelle autostrade)gli incidenti sono diminuiti.<br />
Insistere, sopratutto da parte di un partito che è al governo a livello Nazionale, sul fatto che gli Speed box non servono è veramente disarmante, dato che, come già detto sopra a livello Nazionale si rendono noti i dati sulla riduzione degli incidenti.<br />
Il governo attuale ha fatto e sta facendo molto in questo senso,ma sembra che a livello locale non sia la stessa cosa anzi tutto sia fatto per incassare ma sopratutto per screditare.<br />
<br />
Ritengo che già oggi chi rispetta i limiti non debba preocuparsi degli speed box, ribadisco necessari, perchè, malgrado il nuovo codice della strada ,ancora per molti le stade (in questo caso osimane)sono una pista automobilistica.<br />
<br />
Andate nella zona scuola Marta Russo- Liceo e capirete, anche i signoti del PdL sono invitati.<br />
<br />
Saluti<br />

Mettete a posto le strade invece di sprecare denaro pubblico! <br />
<br />
O, come al solito, aspettate le elezioni?<br />
<br />
Inoltre, scuole allo sbando, costi dei servizi alle stelle, paretcipate in fallimento... ma decine, forse centinaia, di migliaia di euro per gli speed check... <br />
<br />
Fate pena!

La scienza della statistica è una cosa seria,i dati da confrontare sono queli di luglio e agosto 2009 e luglio e agosto 2010,non si può fare la media tra gennaio 2010 e giugno 2010 e poi luglio e agosto 2010 e fare la statistica media mensile,è chiaro che a luglio e agosto il traffico locale è in calo date le ferie e molta gente che è fuori in vacanza!...ma noi popolo dobbiamo bere tutto,in quanto cretini ed ignoranti!!!

Non vorrei sbagliarmi, ma ricordo che c'è una sentenza che obbliga i comuni a indicare con segnaletica adeguata, la presenza di autovelox.<br />
Nelle strade dove il comune ha installato le cabine per il rilevamento della velocità, non ho notato alcuna segnaletica, come mai? Nei comuni limitrofi, che da tempo utilizzano questo sistema di rilevamento, sono presenti cartelli segnaletici a m.400 e a m. 200.Forse è a discrezionalità dei comuni usare tale segnaletica? O al comune di Osimo tentano di fare i furbi?

Signor Cristimoni,lei continua a travisare,già successo con me sull'argomento "skateborder",quello che uno scrive,nessuno, credo, ha scritto che gli speed-box sono inutili,ma non sono ad Osimo la priorità per la sicurezza stradale!Ma lei le conosce le strade di Osimo?Provi a percorrere via Flaminia II con il motorino,l'ho percorsa l'altro giorno e a forza di buche e zig-zag la marmitta si è staccata,e così per altre molte strade osimane;provi a percorrere la strada del borgo verso S.Stefano,non riuscirà a vedere neanche un cartello stradale,nè tantomeno il semaforo;le rotatorie provvisorie da anni sono pericolosissime e potrei continuare...queste per lei non sono priorità per la sicurezza stradale?Oppure sono priorità solo quello che fanno cassa?<br />
...A questo punto credo proprio di sì ed è vergognoso!!!

Commenti pesanti ed estremamente negativi da tutti i post, a parte uno che tra le tante plagerie forse una cosa giusta l'afferma "l'utilita dei Tutor in autostrada" perchè calcolano la media della velox. Con l'autovelox o speed box si rallenta e poi si riparte a tutta velocità per recuperare il tempo perduto, perchè in giro non esistono solo dipententi comunali e statali, ma anche chi ha tempi stretti sul lavoro! sempre più stretti a causa della crisi e forse anche di chi ha spipendi garantiti.<br />
Le statistiche riportate sono incommentabili per tutti gli aspetti sopracitati.<br />
Per diminuire gli incidenti iniziamo con la manutenzione delle strade, corretta cartellonistica e superamento nelle rotatorie in plastica spesso divelte o spostate.

Chissà se questi politicanti raccoglieranno oltre alle critiche anche i sacrosanti suggerimenti dei cittadini?