La diocesi vicina alla famiglia della giovane Silvia Talevi

Vescovo Mons. Armando Trasarti 1' di lettura Fano 03/07/2010 -

"Vegliate e pregate perché non sapete ne il giorno e ne l'ora". Con le parole del Vangelo di Gesù, il Vescovo e la Diocesi di Fano Fossombrone Cagli Pergola desiderano stringersi nella preghiera e nell'affetto ai genitori della giovane Silvia Talevi, scomparsa in un incidente stradale a Fenile, al Parroco don Lanfranco Casali, alla Comunità parrocchiale.



La città di Fano e la comunità cristiana e civile di Fenile è stata toccata profondamente da questo fatto improvviso quanto doloroso. In questi giorni sono molte le parrocchie della Diocesi impegnate in campi scuola per la formazione umana e cristiana di bambini, adolescenti e giovani.

Pensando alla giovanissima Silvia si rafforza, come Chiesa locale, il desiderio di impegnarsi a favore delle giovani generazioni perché anche momenti come questi siano presi in considerazione nelle riflessioni di molti genitori, educatori, catechisti, animatori di giovanissimi e giovani.

Riflettere sul senso della vita è un impegno grande. Meditare sul senso della vita oltre la morte è un dovere formativo-educativo ancora più grande. Il tema della vita eterna non sia esente nelle riflessioni dei presenti e prossimi campi scuola perché l'educare alla vita sia integrale: anche alla vita eterna, meta ultima del credente in Cristo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-07-2010 alle 16:17 sul giornale del 05 luglio 2010 - 878 letture

In questo articolo si parla di chiesa, religione, attualità, fano, diocesi, Diocesi di Fano, vescovo mons. armando trasarti, silvia talevi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/OG





logoEV