Fanum Fortunae lancia l'allarma capriolo: 'Servono più controlli'

1' di lettura Fano 27/05/2010 -

E’ necessario che chi alleva caprioli nelle nostre zone svolga un controllo accurato alle recinzioni che proteggono i recinti dove gli stessi vengono custoditi.



Quanto sopra, soprattutto in questi periodo dove i caprioli cercano l’accoppiamento, come riferito dalla Polizia Provinciale, scappando alla ricerca della propria compagna. Il pressante invito viene rivolto per un episodio accadutomi personalmente proprio questa mattina alle ore 07.15 uscendo da casa, mi sono trovato, con meraviglia, un capriolo nel giardino, in conflitto con il mio cane.

L’ho fatto uscire con la direzione dei campi, zona casello autostrada, e lo stesso sbattendo la testa contro la recinzione, dopo aver divelto alcune piante di una siepe è riuscito ad uscire da un mio cancello laterale. In questa situazione questi animali si agitano per la paura, perdendo quindi il loro normale equilibrio e costituisco un vero e proprio pericolo per gli utenti della strada.

La problematica insorge soprattutto se questi, uscendo da un passo privato provocano un incidente, che farebbe ipotizzare una responsabilità oggettiva del proprietario dell’immobile. Invito pertanto tutte le autorità addette a vigilare sul territorio, soprattutto in questo periodo.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-05-2010 alle 16:32 sul giornale del 28 maggio 2010 - 2301 letture

In questo articolo si parla di attualità, politica, Lista civica Fanum Fortunae


Dite quello che vi pare ma a me la storia del capriolo "in conflitto (d'interesse?) con il cane" è piaciuta moltissimo. E', credo, un bel esempio di umorismo spontaneo... senza togliere nulla, per carità, alla serietà del caso e alla opportunità di averne evidenziato la reale pericolosità.

Il problema caprioli è ben altro. Per quel che ne so, il numero degli stessi è eccessivo, credo per carenza di nemici naturali, tanto che diverse Province hanno autorizzato lo scorso anno l'abbattimento di centinaia di capi.....ma questo non si può dire...perchè è politicamente scorretto.....