Pergola: festa per i 40 anni di sacerdozio di don Sesto Biondi

3' di lettura 26/05/2010 -

Don Sesto Biondi, classe 1943, festeggia 40 anni di sacerdozio. Nel lontano 17 maggio 1970 veniva ordinato sacerdote in S. Pietro, a Roma, dalle mani di Paolo VI assieme a tanti altri sacerdoti. E proprio mercoledì prossimo, il 26 maggio, saranno di nuovo a Roma i sacerdoti ordinati dal Pontefice Paolo VI per ricordare nella preghiera il giorno dell’ordinazione.



Il Settimanale Interdiocesano “Il Nuovo Amico” lo ha intervistato in esclusiva e qui di seguito il racconto raccolto dalla giornalista Enrica Papetti. "Sono stato ordinato il 17 maggio 1970, a Roma, da Paolo VI insieme a tanti altri confratelli provenienti da tutto il mondo. Appena diventato sacerdote, sono stato mandato a Pergola a servizio di tutta la città, in particolare dei giovani, settore difficile a quel tempo. Mi ha aiutato molto la collaborazione con gli altri preti della zona e con gli insegnanti di religione. In questo modo, abbiamo iniziato ad avere, con i ragazzi, un dialogo, un approccio e abbiamo vissuto con loro esperienze forti, cominciando dai campi scuola e da Taizè.

Ho iniziato, inoltre, a far rivivere l’Azione Cattolica Ragazzi. Questa è stata un’occasione importante per dare vita ad una collaborazione anche con i laici. Ho cercato di creare subito una pastorale unitaria a livello giovanile e di catechismo interparrocchiale. Da cinque parrocchie, infatti, siamo passati a due parrocchie con un unico parroco. All’inizio ho collaborato con la cattedrale poi sono diventato vicario pastorale nel 1976 e cappellano dell’ospedale nel 1981. E’ stata un’esperienza che mi ha arricchito molto e mi ha permesso di stringere nuove amicizie. Il sacerdote, 40 anni fa, stava molto in canonica. Quando sono arrivato, ho iniziato, fin da subito, ad avere un contatto diretto con la gente del posto, andandoli a visitare e creando gruppi di ascolto per le famiglie.

Ho ritenuto sempre molto importante, infatti, l’apertura agli altri, creando un clima di confronto. Il rapporto con i giovani è stato inizialmente difficile. Gli anni ‘70 non erano sicuramente facili, ma il mondo giovanile mi ha dato davvero molte soddisfazioni. Sono stati ordinati, infatti, proprio qui a Pergola due sacerdoti, don Giuseppe Marini, attualmente parroco della Gran Madre di Dio e don Giuseppe Cavoli della parrocchia di Bellocchi. Cerchiamo di creare comunità ma non è sempre facile. Ho avuto la fortuna di avere due cappellani, don Federico e don Filippo, che è la “potenza” di Pergola poiché è giovane e molto preparato. Abbiamo, comunque, creato un buon clima di collaborazione con tutti". Sabato 29 maggio, alle ore 18.30, nella Concattedrale di Pergola si terrà una solenne concelebrazione. Sarà presente per l’occasione il Vescovo Armando Trasarti e numerosi sacerdoti. Tantissimi i fedeli di Pergola, e dintorni, che faranno festa a don Sesto. Inoltre, per l’occasione, la prima notizia del Web Tg della Diocesi, on line dal 20 maggio su fanodiocesitv.it, è stata dedicata alla festa per don Sesto Biondi.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 26-05-2010 alle 16:43 sul giornale del 27 maggio 2010 - 1088 letture

In questo articolo si parla di chiesa, religione, attualità, Diocesi di Fano