Via Nolfi: ai pedoni promesse, alle auto autorizzazioni

Lista Civica Fano a 5 stelle Fano 13/05/2010 - Buona cosa che sia scaturito un bel dibattito sulla pedonalizzazione del centro storico. Buona cosa che gli assessori Cucuzza e Silvestri abbiano intrapreso una direzione decisa (per lo meno a parole) per una pedonalizzazione dal 2011.

Brutta cosa che i residenti di via Nolfi, nella parte pedonale dove insiste la scuola media Gandiglio, abbiano già ricevuto l’avviso di mettere dentro le auto o parcheggiarle altrove, poiché dal 15 giugno la via riaprirà al traffico. Ma come tante parole, tanti proclami e poi si ha la cosiddetta “autolizzazione” invece della pedonalizzazione? E a che pro?

Già lo scorso anno, dopo la riapertura del tratto al traffico, sono giunte lamentele veementi dei residenti per la pericolosità del transito veicolare e per i disagi creati. Il tutto per far imbottigliare altre auto nella “funzionale” rotatoria della liscia. Anche perché i negozianti del tratto di via interessato non hanno aumentato certo il numero di clienti nella scorsa stagione. Quindi la domanda si fa ancora più pesante: a che pro? I cittadini della zona si stanno organizzando con una raccolta firme. Non possiamo che appoggiarli.

Perché invece non pensare a una rivalutazione della via per il periodo estivo: si potrebbero organizzare, anche con la collaborazione dei commercianti interessati, momenti espositivi o piccoli spettacoli o altri tipi di intrattenimenti, magari nello spiazzo della scuola media o nelle vie limitrofe. Dopo tante parole degli assessori ci aspettiamo una marcia indietro sulla “autolizzazione” e una marcia in più per la fruizione piena e civile di via Nolfi. Non con l’auto, però!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-05-2010 alle 11:23 sul giornale del 14 maggio 2010 - 1475 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, beppe grillo, Hadar Omiccioli, fano a cinque stelle, Lista Civica Fano a 5 stelle


Resto dell'avviso che finchè ci si limta a compiacersi del "bel dibattito" e l'unica cosa che si ipotizza è una ennesima raccolta di frme, i problemi resteranno tali, belli e pronti per un'altro bel dibattito e per altra, grande raccolta di firme (grande e praticamente di efficacia quasi nulla, come dimostrano le 3.500 firme di fanesi che hanno con quello "strumento", a suo tempo, chiesto il parco ed espresso un chiaro NO al potenziamento dell'aeroporto e alla strada "ammazzaparco"... che già tanto bene non stà).<br />
Ciò ricordato, come vedete, anch'io partecipo al dibattito e, magari, firmerò pure la petizione, quando si sarà deciso dove mandarla... E' che un conto sono i buoni proposito ed altro è la volontà politica di "lor signori" (come li chiamava "Fortebraccio".