Strade: un problema tutto fanese

Marco Cicerchia Fano 12/05/2010 - In merito all’incessante dibattito che si sta sviluppando sulla stampa sulla condizione del manto stradale della nostra città va detto che non si tratta di negligenza o di poca considerazione del problema da parte dei nostri amministratori e in particolar modo dell’assessore ai Lavori Pubblici Maria Antonia Cucuzza.

Infatti siamo tutti consapevoli del problema attuale della percorribilità delle strade fanesi, ci rendiamo tutti conto girando per la città della condizione delle nostre strade e del disagio conseguente nel quale si trovano ciclisti, automobilisti e motociclisti.

Il piano di asfaltatura delle strade è già stato predisposto dall'assessore Cucuzza e prevede interventi che temporalmente vanno dal 2010 fino al 2014. Tuttavia l'amministrazione è vincolata dal dover rispettare il Patto di stabilità che impone un tetto per le spese straordinarie, nelle quali è considerata l'asfaltatura delle strade, e per poter affrontare queste spese il comune deve riuscire a trovare entrate straordinarie di pari importo che devono risultare per forza dalla vendita di immobili. Un piano delle alienazioni è già stato approvato tuttavia le aste del 2010 non hanno ancora dato i risultati sperati.

Nonostante ciò l' amministrazione sta facendo il possibile, ma a causa di problemi legislativi e problemi legati alla crisi economica in essere non è ancora stato possibile mettere in atto il piano di asfaltature già predisposto ed esecutivo e nel frattempo è già stato predisposto un piano di manutenzione ordinaria, in parte già esecutivo in questi giorni, mirato alla copertura quasi totale delle buche presenti. Sono convinto che l’assessore farà quanto nelle proprie capacità per dare una risposta concreta alla città.


da Marco Cicerchia
Consigliere comunale PDL




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-05-2010 alle 20:14 sul giornale del 13 maggio 2010 - 2996 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, Marco Cicerchia

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/IYQ



Intervento di Cicerchia: una pena, dato che la progettualità generale piange, strade comprese. In periodi di crisi economica e di patti di stabilità chi è virtuoso non pensa a piste aeroportuali asfaltate, a Trimalcioni, a Fano dei Cesari, a raddoppi di porti turistici, ad aumenti di compensi politici, a strade delle barche, ecc.




logoEV