Parco via Tito Speri, dove è l'amministrazione?

parco via Tito Speri Fano 11/05/2010 - "I residenti di via Tito Speri e di via Fabbri che si affacciano sul piccolo parco di via Tito Speri stanno raccogliendo fondi per comprare un paio di lenzuola, non per fare un altro Comitato, ma per farne delle bandiere bianche da sventolare fino a che qualcuno dell’Amministrazione Comunale non si accorga che noi esistiamo".

Il 19 febbraio ho interessato gli organi d’informazione, illustrando con tanto di foto lo stato di degrado in cui versava questo parco. Oggi ritorno sull’argomento perché da allora ad oggi non è cambiato niente. I rami caduti o tagliati perché pericolanti a seguito della nevicata sono ancora tutti lì, accatastati in terra, nell’abbandono totale (come dimostra la foto che allego scattata il 10 Aprile). Aspetto di sentire l’ennesima giustificazione di questa Amministrazione che se ne frega dei propri cittadini e delle loro giustificate rimostranze. Non è una questione di parte politica, ma di buon senso e di decoro.

Non credo che gli abitanti di via Tito Speri, come gli abitanti di via Gabrielli o di via Fabbri, non abbiano diritto ad usufruire del parco: le tasse le paghiamo, mi sembra!! L’effetto elezioni è passato e si parla di bilanci. Veramente poco o niente di positivo traspare dal bilancio comunale preventivo se non la completa assenza del finanziamento per il sottopasso di Via del Bersaglio, mentre invece colpisce la freddezza con la quale questa amministrazione, in un momento così particolare di crisi delle famiglie per la perdita del lavoro, si aumentano i compensi addirittura del 10%. La sensazione è che la “Giunta del fare” sia molto più efficace nel fare i propri interessi che non quelli della città.


da Luigi Paolinelli
circolo Pd San Lazzaro




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-05-2010 alle 17:30 sul giornale del 12 maggio 2010 - 524 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, parco, Luigi Paolinelli, via tito speri