Furto e ricettazione, cinque denunce

carabinieri fano 1' di lettura Fano 08/05/2010 - I carabinieri di Monte Porzio hanno denunciato per ricettazione in concorso tra loro, due giovani marocchini di 30 e 33 anni, residenti nella provincia di Ancona, trovati in possesso di un telefono cellulare Nokia, rubato qualche giorno fa giorni da un’auto in sosta nella periferia della cittadina.

La refurtiva, del valore di circa 200 euro, è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. Un’altra denuncia, questa volta per furto aggravato, è stata formulata nei confronti di un 35enne della zona, che, in più riprese, aveva rubato da alcuni cantieri edili del circondario tavolame, martelli, scalpelli, seghe, mattoni e piastrelle che aveva nascosto nel cortile della sua abitazione. Il valore del materiale è di circa 2000 euro.

Due denunce per furto aggravato e sottrazione di cose sottoposte a sequestro sono scattate da parte dei militari di Mondavio e San Giorgio di Pesaro nei confronti di due pregiudicati residenti nella zona, di 40 e 55 anni. Il primo è stato trovato in possesso di documenti d’identità e di un navigatore satellitare, dal valore di circa 1000 euro, rubati dall’auto di un uomo di Mondavio nel mese di marzo, mentre il secondo perchè, in qualità di proprietario di un camion già sottoposto a sequestro, ha violato gli obblighi di custodia giudiziale custodendo il mezzo pesante nella proprietà del pregiudicato 40enne anzichè in un’officina autorizzata. Il camion, dal valore di 100.000 euro, è stato sottoposto a sequestro per la successiva confisca. La refurtiva trovata in possesso del 40enne è stata sequestrata e l’uomo deve rispondere di furto aggravato. Per il 55enne, invece, l’accusa è di sottrazione di cose sottoposte a sequestro.






Questo è un articolo pubblicato il 08-05-2010 alle 19:13 sul giornale del 10 maggio 2010 - 596 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, mondavio, carabinieri, monte porzio, furto, san giorgio di pesaro, ricettazione