Mrs: i leghisti non riusciranno a fare i 'padroni a casa nostra'

mrs Fano 06/05/2010 - "Le considerazioni del presidente della Provincia Matteo Ricci sulla inopportunità della presenza di simboli della cosiddetta “Padania” nelle sedi istituzionali della Repubblica italiana sono assolutamente ineccepibili, e dovrebbero essere condivise e sostenute da tutte le forze politiche nazionali presenti nel consiglio provinciale".

Per questo la gazzarra preannunciata dagli esponenti della Lega Nord in occasione del consiglio di lunedì prossimo, con ridicola ostentazione di bandiere e fazzoletti verdi che sono simboli di divisione del Paese, va respinta con sdegno, tanto più nel momento in cui si celebrano solennemente i 150 anni dall’impresa dei Mille e dall’unità nazionale.

Se devono sventolare dei vessilli nella Sala Consiliare, ci piacerebbe vedere piuttosto le bandiere tricolori così invise ai leghisti, che pure per governare hanno giurato fedeltà alla Costituzione italiana. Ma i separatisti stiano tranquilli: nonostante le loro smargiassate resteranno sempre minoranza in questa parte d’Italia, e non riusciranno a fare i… “padroni a casa nostra”!






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-05-2010 alle 17:53 sul giornale del 07 maggio 2010 - 1317 letture

In questo articolo si parla di attualità, fano, matteo ricci, lega nord, Movimento Radicalsocialista, mrs


... Sì, sì. Ma la chiusura del pezzo "padroni a casa nostra" non pare un po' troppo "leghista"?