Castelfidardo, Cingolani (PDL): '25 aprile, Soprani dà voce solo alla sinistra'

3' di lettura Fano 25/04/2010 - Premio ANPI a CASTELFIDARDO con Ruotolo e la De Gregorio: ERA NECESSARIO? Nulla di nuovo a Castelfidardo, dove purtroppo ancora una volta devo evidenziare la volontà della Giunta Soprani di dar voce a giornalisti e intellettuali di estrema sinistra.

Premio ANPI a CASTELFIDARDO con Ruotolo e la De Gregorio: ERA NECESSARIO? Nulla di nuovo a Castelfidardo, dove purtroppo ancora una volta devo evidenziare la volontà della Giunta Soprani di dar voce a giornalisti e intellettuali di estrema sinistra. Sino ad oggi la Giunta Soprani non si è distinta per nessuna attività meritoria in campo amministrativo, mentre dal punto di vista della promozione culturale e sociale posso senza dubbio evidenziare con estrema sincerità che gli eventi meglio organizzati hanno visto la partecipazioni di giornalisti ed intellettuali di sinistra, come Marco Travaglio che per ben tre volte ha deciso di venire a Castelfidardo, o ex militanti delle Brigate Rosse come Adriana Faranda o scrittori e poeti come Moni Ovadia. E chissà quanti altri protagonisti minori della propaganda post-comunista sono stati o saranno a Castelfidardo a spese della collettività per “fare cultura”.

Intanto domani si svolgerà a Castelfidardo una cerimonia organizzata dall’ ANPI per celebrare la ricorrenza del 25 aprile: parteciperanno Sandro Ruotolo e Concita De Gregorio, rispettivamente collaboratore di Annozero con Michele Santoro e direttrice del quotidiano l’Unità. Profondo rispetto per le due professionalità, per l’ANPI che puntualmente ogni anno celebra la sua Festa, ma da una Lista Civica come quella di SOLIDARIETA’ POPOLARE vorremmo la garanzia di imparzialità culturale. E invece dobbiamo evidenziare una chiara predilezione per un certo tipo di impostazione culturale, quella dell’insulto, del complotto e della persecuzione dell’avversario. Da una Lista Civica apolitica mi sarei per esempio aspettato un contributo fattivo alla pacificazione nazionale, magari invitando qualche giornalista di centrodestra per parlare di quel periodo storico italiano, ed iniziare a parlare dei morti dell’una e dell’altra parte. Anche se gli uni erano i buoni e altri i cattivi, credo sia giunto il momento di condannare ufficialmente tutte le barbariche violenze che si concretizzarono in quel periodo in Italia.

Erano tutti figli della Patria, e tutti credevano nell’idea di fare il bene del paese, fossero essi fascisti o partigiani. Chiederò ufficialmente al Consiglio Comunale di organizzare per il prossimo anno, in occasione della celebrazione del 25 Aprile un evento che sia di assoluta avanguardia per tutta l’Italia, un evento che ci aiuti a capire e ricordare serenamente un periodo storico che ancora oggi divide.


Marco Cingolani Consigliere Comunale PDL






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-04-2010 alle 19:13 sul giornale del 26 aprile 2010 - 3636 letture

In questo articolo si parla di politica, 25 aprile, castelfidardo, mirco soprani, pdl, marco cingolani





logoEV