Dragaggio, il comune chiede un incontro con Viventi

1' di lettura Fano 23/04/2010 - In merito alla nota della Cooperativa Pescatori di Fano relativa all’annosa questione del dragaggio, l’Assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Fano, Maria Antonia Cucuzza ha voluto esprimere il proprio sostegno alle preoccupazione sollevate dai pescatori fanesi.

“Dal giorno del mio insediamento - ha dichiarato l’Assessore Cucuzza - mi sono impegnata personalmente per procedere al dragaggio - ormai improcrastinabile - del porto di Fano. Nei giorni scorsi, sono infatti iniziate le operazioni di dragaggio di circa 6.000 mc di fanghi che, come sottolineato dalla Cooperativa Pescatori, non eliminerà del tutto il rischio di insabbiamento. Come abbiamo più volte sottolineato, non è stato possibile dragare una quantità maggiore di fanghi per il costo troppo elevato del conferimento in discarica.


Pertanto, l’unica soluzione per procedere al dragaggio completo del porto è la realizzazione della cassa di colmata di Ancona la cui realizzazione doveva essere già terminata per la stagione estiva 2009. A conferma dell’impegno dell’Amministrazione comunale di giungere nel minor tempo possibile ad un dragaggio complessivo del porto di Fano, abbiamo già contattato la segreteria del neo Assessore Luigi Viventi la quale ci ha comunicato che in queste ore l’Assessore sta prendendo conoscenza delle problematiche e dei progetti di sua competenza e che, nei prossimi giorni, sarà in grado di fissare un incontro”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-04-2010 alle 15:29 sul giornale del 24 aprile 2010 - 1383 letture

In questo articolo si parla di porto, attualità, fano, luigi viventi, comune di fano, dragaggio


Gentile Signora,<br />
ora portiamo i fanghi del porto in discarica e i rifiuti di domani non è che dovremo buttarli nel porto?




logoEV
logoEV