Terme di Carignano: cosa vuole fare la Giunta?

Samuele Mascarin Fano 21/04/2010 - Il consigliere comunale di Sinistra Unita Samuele Mascarin ha presentato un'interrogazione sul complesso delle Terme di Carignano.

Il sottoscritto Samuele Mascarin in qualità di consigliere comunale, sollecita il seguente chiarimento.

Premesso che
- con nota della Provincia di Pesaro e Urbino prot. N. 14678 del 03/03/2010 è stata richiesta alla P.F. Valutazione ed Autorizzazioni Ambientali della Regione Marche la sospensione della procedura di valutazione di incidenza alla luce delle modifiche che le amministrazioni procedenti (Provincia di Pesaro e Urbino, Comune di Pesaro, Comune di Fano) stanno apportando al progetto “Terme di Carignano” a seguito dei rilievi mossi dalla Soprintendenza;

Considerato che
- il suddetto Servizio Ambiente e Paesaggio della Regione Marche, tenuto conto della rilevanza del procedimento e del progetto stesso, ha ritenuto ammissibile la sospensione della procedura in attesa della trasmissione delle modifiche che verranno apportate al progetto;
- il suddetto Servizio Ambiente e Paesaggio della Regione Marche con nota prot. n. 159555 del 16/03/2010 trasmetteva alle amministrazioni proponenti (acquisita al prot. generale del Comune di Fano n. 18273 del 18/03/2010) un estratto del documento istruttorio al fine di indirizzare le modifiche del progetto non solo in base ai rilievi mossi dalla Soprintendenza ma anche in base alle criticità ambientali del progetto stesso rilevate dal medesimo ufficio e riassumibili nei seguenti cinque punti: 1) frammentazione dell’ecosistema presente - 2) non definizione del consumo di acqua termale – 3) sottostima dei quantitativi di acqua per l’irrigazione del campo da Golf – 4) calcolo errato compensazioni emissioni di CO2 – 5) mancato chiarimento degli effetti della nuova viabilità, rilievi che esplicitano significativi effetti negativi sull’ambiente;

Chiede
- quali modifiche al progetto “Terme di Carignano” la Giunta comunale ritenga opportuno avanzare al fine di acquisire i rilievi mossi dalla Soprintendenza e dal Servizio Ambiente e Paesaggio della Regione Marche;
- se la Giunta comunale abbia intenzione di prevedere un'ipotesi progettuale alternativa che contempli una riduzione della superficie complessiva di intervento attraverso ad esempio l’eliminazione dei 5.000 mq di SUL previsti per la residenza privata, l’eliminazione di 4.000 mq di SUL dei 6.880 mq per le residenze turistiche alberghiere e la riduzione di 3.050 mq di SUL dei 6.990 mq delle attività commerciali previste;
- se non sia opportuno ripristinare l’integrazione tra le Terme di Carignano e il borgo esistente di Carignano attraverso il recupero dell’impianto urbano e dei collegamenti, la ristrutturazione delle abitazioni storiche, il restauro della chiesa e la riattivazione delle funzioni commerciali compatibili;
- se non sia opportuno valorizzare il borgo di Carignano restaurando l’impianto urbano originario e la chiesa.

da Samuele Mascarin
Consigliere comunale Sinistra Unita





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-04-2010 alle 15:59 sul giornale del 22 aprile 2010 - 566 letture

In questo articolo si parla di politica, samuele mascarin, sinistra unita





logoEV
logoEV