Sant'Ippolito: politiche sociali e formazione del territorio nel Bilancio di previsione

Dimitri Tinti 20/04/2010 - Anche nel 2010 l’Amministrazione Comunale di Sant’Ippolito ha distribuito ai cittadini una sintetica relazione sul bilancio di previsione. Nel documento, strumento di trasparenza e comunicazione diretta, sono indicate le tre priorità di intervento per il prossimo esercizio finanziario: le politiche sociali, la formazione e lo sviluppo del territorio. Tre obiettivi possibili da raggiungere grazie al buono stato complessivo delle finanze comunali.

L’attenzione per il recupero delle entrate e il rigore dal lato delle spese hanno permesso di accantonare risorse significative (circa 170.000 euro) da destinare agli investimenti, anziché alla copertura di spese correnti e di funzionamento, senza aumentare le imposte e le tariffe per i servizi.

“Questi risultati assumono maggior valore” sottolinea il sindaco Dimitri Tinti “in un momento nel quale la politica del Governo nazionale, al contrario del federalismo, continua a scaricare sui comuni, gli enti più vicini ai problemi dei cittadini, la maggior parte dei costi del risanamento della finanza pubblica”. “Va poi considerato che” prosegue il Sindaco “siamo in un momento nel quale la crisi economica non ha esaurito i suoi effetti, incidendo in modo significativo nel tessuto produttivo e con conseguenze profonde, soprattutto nelle situazioni familiari più deboli”.

In campo sociale saranno incrementare le risorse destinate agli interventi per gli anziani, i minori e le famiglie con problemi, potenziando l’attività di supporto e di promozione sociale. Nel settore della formazione, dopo gli investimenti per le strutture scolastiche e per le dotazioni didattiche, l’investimento principale riguarderà l’ampliamento della scuola dell’infanzia di Pian di Rose per accogliere il crescente numero di bambini.

Per uno sviluppo del territorio, sostenibile e di qualità, verranno fatti investimenti per migliorare la dotazione e la sicurezza delle infrastrutture, a partire dalle strade. Verranno anche riqualificati degli spazi di servizio, con la fine dei lavori per il rinnovo del centro commerciale di Pian di Rose. A partire da ottobre si darà il via al servizio di raccolta differenziata integrata di tutte le tipologie di rifiuti. In ultimo va ricordato l’impegno nel proseguire il percorso di aggregazione dei Comuni del territorio, a seguito della chiusura della Comunità Montana, per razionalizzare costi, migliorare i servizi e sostenere il rilancio dell’economia locale.

Conclude il Sindaco “In un periodo pervaso di timori sul futuro, è necessario che il lavoro di chi rappresenta il territorio si unisca al contributo che le realtà sociali e i singoli cittadini, potranno e vorranno dare. Occorre che lo sguardo di ognuno di noi non rimanga ripiegato sul presente, ma si rivolga verso il futuro della comunità in cui viviamo”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 20-04-2010 alle 19:45 sul giornale del 21 aprile 2010 - 507 letture

In questo articolo si parla di politica, sant'ippolito, Comune di Sant'Ippolito





logoEV