Mondolfo: Marotta, sequestrati cinque appartamenti a luci rosse

prostituzione 19/04/2010 - Continua il lavoro dei Carabinieri per fermare il fenomeno della prostituzione. L'arma ha messo i sigilli a ben 5 appartamenti tra Metaurilia, Torrette, Ponte Sasso di Fano e Marotta.

Secondo le indagini infatti, le cinque abitazioni, del valore commerciale di oltre 1.200.000 euro, sarebbero da tempo il palcoscenico di un giro di prostituzione che coinvolge la costa. Dodici le persone denunciate di cui 5 colte quasi con le mani nel sacco


Una trentina le prostitute che "lavoravano" negli appartamenti sequestrati. Tutte di nazionalità sudamericana (colombia e brasile ) ed est europea (romania). Le indagini hanno portato all'arresto di sette persone, per associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione mentre le prostitute sono tutte state sottoposte alle operazioni di identificazione mediante il foto segnalamento.


Sotto esame anche i proprietari degli appartamenti. Sono emerse diverse irregolarità che hanno portato alla denuncia alla Procura della Repubblica di Pesaro di dodici persone. Di queste dodici persone, cinque sono state trovate con prove inconfutabili. Agende telefoniche, registri di pagamento, appunti delle prostitute.





Questo è un articolo pubblicato il 19-04-2010 alle 12:22 sul giornale del 20 aprile 2010 - 935 letture

In questo articolo si parla di cronaca, riccardo silvi