Serra Sant'Abbondio: inaugurazione del sentiero 'La via dei pastori'

fiori fra le mura Fano 13/04/2010 - Sabato 17 aprile alle ore 17, in occasione dell’evento “Fiori fra le mura” che si terrà nel week end, presso la sala del consiglio del Comune di Serra Sant'Abbondio si svolgerà la cerimonia di inaugurazione del sentiero "La via dei pastori". Il sentiero collega il piccolo borgo di Serra Sant'Abbondio al suggestivo Monastero di Fonte Avellana.

Il sentiero parte dal centro abitato e percorre l'antico sentiero che i pastori di una volta utilizzavano per le attività di pastorizia. Un sentiero ricco di spunti culturali, storici e folcloristici, nel quale si possono ammirare le antiche cese e le carbonaie, ma anche dal punto di vista naturalistico per le numerose specie di fiori, erbe e piante. All'inaugurazione parteciperanno il sindaco di Serra Sant'Abbondio, Nadia Mollaroli; il neo consigliere regionale Gino Traversini; Maurizio Tanfulli della Comunità Montana del Catria e Nerone; il presidente del Centro Escursioni Monte Catria, Emiliano Catena che presenterà il sentiero; ed esponenti della Provincia di Pesaro e Urbino. Un ringraziamento per la realizzazione di questa perla incastonata in un paesaggio da favola, va alla Comunità montana del Catria e Nerone per la creazione delle bacheche installate all'inizio e alla fine del sentiero per segnalarlo, al Centro Escursioni Monte Catria che ha sistemato e segnalato il sentiero, alla Comunanza Agraria degli Uomini Originari di Serra Sant'Abbondio, proprietaria del sentiero, e al Corpo Forestale dello Stato. Domenica mattina il centro escursioni organizzerà un'escursione guidata.


Altro appuntamento assolutamente da non perdere durante “Fiori fra le mura” è senz’altro la visita guidata al Monastero di Fonte Avellana e al Giardino Botanico, in programma sabato 17 aprile alle ore 9 e domenica 18 alle ore 10. A partire dal 1997 la Comunità Montana del Catria e Cesano ha realizzato una struttura didattico-turistica, l'orto botanico di Fonte Avellana. L'orto si trova all'interno di un lembo boschivo nel quale sono presenti numerose piante secolari tra cui il famoso "Tasso di Fonte Avellana" uno degli alberi monumentali d'Italia. La zona unica nella Regione Marche perchè annovera diverse specie forestali monumentali autoctone in uno spazio molto limitato. Vi si trovano frassini, aceri, tigli, carpini, faggi, castagni fra cui primeggia il tasso, che con i suoi 5 metri di circonferenza e numerosi secoli alle spalle più di una pianta, un prodigio della natura. Interessanti sono i cespugli di pungitopo, le foglie dell'elleboro e altre specie che per si possono apprezzare solo durante il periodo della fioritura come il giglio, il bucaneve, i ciclamini e le primule. La struttura con la sua forte valenza storica, naturale e culturale ha come scopo quello di far conoscere dal vivo le molteplici e a volte esclusive specie di fiori, arbusti e piante presenti sul Catria nonchè di assaporare ed apprezzare quel senso di tranquillità e serenità che si respira in un oasi stupenda in mezzo al verde.

Per maggiori informazioni: www.ssabbondio.it








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2010 alle 17:24 sul giornale del 14 aprile 2010 - 877 letture

In questo articolo si parla di attualità, montagna, fiori fra le mura, Comune di Serra Sant'Abbondio





logoEV