Pedonalizzazione del centro storico: è ora di decidere

giacomo mattioli Fano 13/04/2010 - Pedonalizzazione del centro storico: è arrivato il momento di andare fino in fondo. Anche la Lista Civica “La Tua Fano” rilancia questa sfida alla città: dopo tante parole e proclami riteniamo che sia davvero giunta l’ora di rendere il centro storico a misura di pedone.

Ora che la rete di parcheggi al servizio del centro cittadino è stata completata, potendo disporre dei parcheggi della Caserma, dello Sferisterio, del Vanvitelli, senza dimenticare quelli del Foro Boario e di via Kennedy, si può e si deve cambiare la mentalità di chi pensa di arrivare in auto fin sotto casa o davanti al negozio/ufficio in cui deve recarsi. È necessario fare un salto di qualità dal punto di vista culturale: la pedonalizzazione del centro storico va vista non come un atto di coercizione, ma come scelta spontanea per vivere al meglio la città, renderla più accogliente e valorizzarne sia i monumenti sia le attività commerciali.


Per questo motivo si richiede anche alle associazioni di categoria dei commercianti di fare la loro parte: un centro storico libero dalle auto è sicuramente più appetibile dal punto di vista dei consumatori e dei turisti, quindi chiediamo alle associazioni di categoria di contribuire a divulgare questa cultura di rispetto del centro, ragionando in un’ottica di medio periodo senza guardare solo ai possibili disagi dell’immediato. Infatti se da una parte è vero, come sostiene Confesercenti, che la pedonalizzazione per essere davvero efficace va accompagnata da interventi di riqualificazione dell’arredo urbano, d’altra parte è altrettanto vero che per non ripetere gli errori del passato, quando sono state prima riqualificate zone che poi però non sono state chiuse al traffico, è opportuno procedere innanzitutto alla pedonalizzazione e poi individuare le aree da riqualificare, specialmente quelle che oggi sono adibite a parcheggio e che potrebbero liberarsi per essere utilizzate in altro modo.


La pedonalizzazione del centro storico, inoltre, non può prescindere da un attento e severo controllo dei permessi di accesso alla ZTL: è necessario innanzitutto determinare il fabbisogno effettivo di parcheggi tenendo conto delle esigenze dei residenti e delle attività commerciali, e successivamente censire il numero attuale dei permessi e le modalità con cui vengono concessi, riducendoli al minimo indispensabile e sottoponendoli ai controlli più rigorosi. Da ultimo evidenziamo la necessità di stabilire apposite fasce orarie dedicate al carico e scarico delle merci: la situazione odierna, con camion che transitano per le vie del centro a qualsiasi ora del giorno, si è già spinta oltre i limiti tollerabili. Solo con questi provvedimenti Fano avrà un centro storico finalmente valorizzato a dovere e soprattutto libero da auto e parcheggi selvaggi: è tempo di agire in questo senso, la Lista Civica “La Tua Fano” crede fortemente in questo progetto e ritiene che i tempi siano maturi per portarlo a buon fine.


da Giacomo Mattioli
Consigliere Comunale - La Tua Fano
Presidente della Commissione Urbanistica-Ambiente




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-04-2010 alle 15:41 sul giornale del 14 aprile 2010 - 1926 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, la tua fano, Giacomo Mattioli


La voce è autorevole, il grido si leva da "tutti i canton". Pertanto i cittadini (quasi tutti) aspettano fiduciosi. Forza coraggio.

massimo c.


<br />
Tanto di cappello all'intervento di Giacomo Mattioli: ben arrivato!

Lungimiranza davvero encomiabile e condivisibile. Di sicuro, fra qualche tempo, a provvedimenti attuati, anche chi oggi non ha fede finirebbe per credere e ringraziare.<br />
E' una grande "rivoluzione". Ben venuta, anche se un po' tardiva...<br />




logoEV