Barista ucciso, in manette una donna

1' di lettura Fano 09/04/2010 - I carabinieri hanno arrestato la donna che aveva ospitato il giorno prima della morte Mauro Marinelli, il barista anconetano di 46 anni trovato cadavere in un appartamento di Torrette di Fano il primo aprile.

La donna kazaka, che aveva dichiarato alle forze dell'ordine di essere legata al barista da un rapporto di amicizia, sarebbe accusata anche di omissione di soccorso.

L'autopsia aveva rilevato che il 46enne, in precarie condizioni di salute, era deceduto a causa di un'emorragia interna provocata dalle percosse subite.






Questo è un articolo pubblicato il 09-04-2010 alle 18:40 sul giornale del 10 aprile 2010 - 680 letture

In questo articolo si parla di cronaca, francesca morici, fano, ancona, arresto, mauro marinelli