Luca Serfilippi (La Tua Fano): i cittadini devono tornare a fare Politica

La tua Fano 2' di lettura Fano 02/04/2010 - La vera sconfitta Politica – lamentata dal consigliere comunale Luca Serfilippi (La Tua Fano)- in queste elezioni, è l'astensionismo.

"Al di là dei successi e insuccessi che i vari partiti possono aver raggiunto, un dato allarmante che deve far riflettere tutte le forze politiche, a partire da quelle cittadine, è la scarsa affluenza alle urne che nella città di Fano si attesta intorno al 63%”.


Un risultato che non mi sorprende – commenta Luca Serfilippi – in quanto nella cittadinanza ed in particolare nei giovani, si avverte un senso di indifferenza e di sdegno nei confronti della politica.

Spesso mi capita di parlare con i miei coetanei e riscontro un grande senso di sfiducia nei confronti della cosa pubblica che li porta all'assenza e alla lontananza da essa.


A tutti coloro che non sono andati a votare, vorrei ricordare che l'esercizio del voto è un “dovere civico”, come recita l'art. 48 della Costituzione e chi non vota rinuncia a decidere del proprio futuro e consegna le chiavi del territorio al primo che passa.
Detta crudelmente, poi, non possiamo lamentarci che quello che passa il convento non va bene”.


Continua Serfilippi facendo un appello a tutti i Fanesi:


“Chiedo a tutti coloro che non sono andati a votare, e più in generale a tutti quei cittadini che si sentono esclusi, di avvicinarsi ai movimenti civici, in grado di dare nuova vitalità alla politica, quella pulita di chi partecipa per contribuire e non per ricevere o, peggio ancora, per trovare una collocazione.


Uno slogan che mi caratterizza e vorrei condividere è: non possiamo continuare a lamentarci che tutto va male, se poi non facciamo niente per migliorare la nostra città, provincia, regione. Tutti sanno criticare, ma pochi sanno mettersi in gioco ed è sopratutto ai giovani che mi rivolgo: non lasciate che siano altri a decidere del vostro futuro!


Ai partiti, invece, chiedo di fare un grande sforzo: basta con i campanilismi, le guerre futili e stupide che questa campagna elettorale -in particolare a livello nazionale- ha evidenziato, dobbiamo ritornare a parlare di politica come impegno e passione, senza nessun ritorno economico-personale.


Ora che le circoscrizioni sono state abolite è ancor più necessario che la politica si riavvicini alle persone, ritorni tra la gente e le coinvolga costantemente impostando un dialogo costruttivo per il futuro e il benessere del nostro territorio”.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2010 alle 16:59 sul giornale del 03 aprile 2010 - 830 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, Luca Serfilippi, Lista civica "La tua Fano"