La statua dell'Atleta Vittorioso di Lisippo rientra a Fano dagli Stati Uniti

Fano 02/04/2010 - Anche il Magnifico rettore dell'Università di Urbino, Stefano Pivato, ha sottoscritto l'appello per il rientro a Fano dagli Stati Uniti dell'Atleta Vittorioso, opera dello scultore greco Lisippo, lanciato dall'assessorato alla cultura in collaborazione con l'associazione culturale marchigiana Le Cento Città, che ha già visto l'adesione di importanti personalità della cultura italiana, come il filosofo Massimo Cacciari, il premio Nobel Dario Fo e l'opinionista Marcello Veneziani.

Dall'inizio della campagna che ha come obiettivo “l'imperativo morale di affiancarci ai cittadini di Fano nel chiedere alle autorità e ai cittadini della California di intervenire sul Board del J.Paul Getty Trust perché restituisca spontaneamente ed in nome dell'amicizia che lega i due popoli, la statua dell'Atleta Vittorioso al patrimonio culturale italiano”, ogni giorno giungono all'assessorato alla cultura del Comune di Fano una media di circa 40 adesioni da tutta Italia.


“Nel ringraziare il Magnifico rettore dell'Università di Urbino per la sua sensibilità – ha detto l'assessore alla cultura Franco Mancinelli – mi auguro che anche altre personalità di rilievo della società italiana aderiscano a questa petizione che punta a salvaguardare il patrimonio storico di un Paese, rappresentato in questo caso dalla statua del Lisippo, illegalmente esportata all'estero”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-04-2010 alle 11:57 sul giornale del 03 aprile 2010 - 3005 letture

In questo articolo si parla di cultura, fano, comune di fano, lisippo, stefano pivato, La statua dell'Atleta Vittorioso


... Ma è vero che poi andrà a finire ad Ancona, al Museo Regionale? No, eh!, Piuttosto che torni in Grecia, allora (che poi, a guardar bene, sarebbe pure casa sua).

...forse c'è un errore nel titolo di quest'articolo....magari "rientri"....