Al teatro della Fortuna in scena Il MIsantropo

teatro della fortuna Fano 01/04/2010 - Teatro dell’Argine, Festival delle Colline Torinesi, Armunia Festival Castiglioncello, Castel dei Mondi Festival, in collaborazione con Comune di Poggibonsi e Lunatica Festival, presentano Il Misantropo-Molière.

Con la sua Odissea - rilettura solistica del mito classico dal punto di vista di Telemaco, il figlio di Ulisse -, spettacolo che gli è valsa la candidatura agli ultimi Premi Ubu come miglior attore, ha calcato il palcoscenico del Teatro della Fortuna nella scorsa edizione di TeatrOltre. Mario Perrotta, attore, drammaturgo e regista leccese, torna a Fano con il suo primo allestimento non in forma di monologo con cui affronta un classico del teatro di tutti i tempi. Le malattie del potere e la vacuità dell'amore se si muta in mezzo di coercizione: sono i cardini su cui ruota questo Misantropo. Una straordinaria farsa tragica i cui protagonisti sono forgiati dalle consuetudini sociali e dalla paura di essere espulsi dalla corte. Alceste, il misantropo, si distanzia idealmente e caratterialmente da questa massa di conformisti, ma la sua orgogliosa presa di posizione lo condanna ad una dolente sconfitta.


Il progetto “Individuo sociale” è una contraddizione in termini. È un’utopia, una condizione limite a cui tendere. O uno è “individuo” oppure è “sociale”: è sufficiente l’incontro/scontro con l’altro per mettere in crisi i confini della nostra individualità - questo lo sappiamo bene tutti. Ed è questa lacerazione tra le proprie istanze e quelle dell’altro che ci governa continuamente, nel nostro agire quotidiano e nella nostra evoluzione di razza umana. Eppure tutti vorremmo essere animali sociali, tutti vorremmo vedere il trionfo definitivo della giustizia, dell’equità e della solidarietà. Il vero guaio è che ognuno – ogni individuo – ha un concetto tutto suo di giustizia, di equità e di solidarietà. E siamo di nuovo al muro contro muro: individuo contro individuo. La “Trilogia sull’individuo sociale” è un progetto che consta di tre testi, tre farse violente – o grottesche tragedie – per rispondere ad un interrogativo: siamo per natura individualisti o animali sociali? L’indagine si svolgerà nell’arco di tre anni. Si inizia con la messa in scena di Il misantropo - Molière (o Dell’individuo VS sociale ) che ha debuttato in prima nazionale al Festival delle Colline Torinesi 2009. Seguiranno nel 2010 I cavalieri di Aristofane (o Dell’agone politico e della utopia sociale) e nel 2011 Bouvard e Pécuchet di Flaubert (o Dell’utopia individuale). Il testo Il misantropo di Molière, testo scritto dall’autore sotto la pressione dell’opinione pubblica (per lo scandalo provocato da Il Tartufo e Don Giovanni) e in piena burrasca privata con la moglie, non lascia spazio ad equivoci: lo scontro tra individuo e società è già maturo e ha preso la forma clinica della misantropia. Ma a ben guardare, il rifiuto delle regole sociali quando quelle regole, degenerando, si allontanano dall'etica e dal buon senso, sembra quasi plausibile man mano che gli eventi privati e pubblici del protagonista procedono verso un insanabile divario tra lui e “la società”. Neanche l’amore, in questo testo, appare esente dai giochi di potere sociale a cui tutti i personaggi sottostanno.


Traduzione e regia Mario Perrotta, musiche originali Mario Arcari. Personaggi ed interpreti: Alceste, Marco Toloni; Filinte, Lorenzo Ansaloni; Oronte, Mario Perrotta; Celimene, Paola Roscioli; Eliante, Donatella Allegro; Acaste, Giovanni Dispenza; Clitandro, Alessandro Mor; Arsinoè, Maria Grazia Solano.


BIGLIETTI Interi Settore A € 25,00 (€ 22,00*) | Settore B € 20,00 (€ 18,00*) | Settore C € 15,00 (€ 13,00*) | Settore D € 10,00 (€ 8,00*)  * ridotto giovani max 25 anni o gruppi scuola con insegnante Ridotto Associazioni: Amici del Teatro, Domus Lirica Incanto e altri soggetti convenzionati  meno 10%

BOTTEGHINO piazza XX Settembre 1 - 61032 Fano tel. 0721.800750 | fax 0721.827443 | botteghino@teatrodellafortuna.it Orario di apertura. Dal lunedì al sabato esclusi i festivi 17.30-19.30; mercoledì e sabato anche 10-12. Nei giorni di spettacolo 10.00 - 12.00 e dalle 17.30 in poi.

VENDITA ON LINE TICKETONE info 02.392261 | www.ticketone.it

BIGLIETTERIA BCC I biglietti di tutti gli spettacoli sono in vendita anche in alcune filiali della Banca di Credito Cooperativo di Fano | info 0721.809497






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-04-2010 alle 17:53 sul giornale del 02 aprile 2010 - 852 letture

In questo articolo si parla di teatro, fano, spettacoli, teatro della fortuna, Fondazione Teatro della Fortuna, il misantropo