Controlli sul territorio: trovato un'auto rubata e sequestrati coltelli e bastone

carabinieri fano 3' di lettura Fano 24/03/2010 - I carabinieri della compagnia di Fano hanno eseguito sei arresti nell’ambito dei servizi di controllo del territorio. Rinvenuta anche un’auto rubata, sequestrati un coltello con una lama di 22 cm, un bastone e sostanze stupefacenti.

I Carabinieri della Compagnia di Fano, nell’ambito dell’attività di controllo del territorio finalizzata alla prevenzione e alla repressione dei reati contro il patrimonio, hanno eseguito diversi controlli di polizia sul conto di numerosi pregiudicati domiciliati in zona. Oltre 200 gli automezzi sottoposti a verifiche, con l’identificazione di circa 250 persone, grazie all'impiego di 15 pattuglie con 30 militari.


A Fano, a seguito dell’ispezione in alcuni casolari disabitati, quattro extracomunitari (due nigeriani e due marocchini) clandestini e che vivevano di espedienti (commettendo piccoli reati contro il patrimonio ed infastidendo gli automobilisti nei parcheggi cittadini), sono stati arrestati per violazione delle norme sull’immigrazione clandestina. Un altro arresto è stato eseguito dai carabinieri della Stazione di San Costanzo nei confronti di un 27enne pregiudicato albanese che, per sfuggire ai controlli, ha fornito false dichiarazioni sull’identità, venendo poi identificato attraverso il controllo delle impronte digitali. Sempre a Fano, i militari della Stazione di Saltara hanno arrestato un 40enne della zona che è risultato colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per violenza sessuale. L’uomo è stato rinchiuso nel carcere di Pesaro. I militari hanno anche rinvenuto e sequestrato una bicicletta Mountain bike, del valore di 400 euro circa, trovata in possesso di un 40enne della zona, che è stato denunciato per ricettazione. La bicicletta era stata rubata ad una persona del posto la scorsa estate.


Tre denunce per guida in stato di ebbrezza sono state formulate dai militari del Nucleo Radiomobile a carico di altrettante persone della zona di età compresa fra 20 e 35 anni, risultate positive all’alcol test. In un caso, una Fiat Panda è stata sottoposta a sequestro per la successiva confisca. I Carabinieri della Stazione di Marotta hanno denunciato per evasione un pregiudicato bosniaco agli arresti domiciliari, che è risultato assente dall’abitazione senza alcun giustificato motivo. Infine, i militari della Stazione di San Giuorgio di Pesaro hanno fermato e denunciato un 23enne pregiudicato campano, con le accuse di porto illegale di armi ed oggetti atti ad offendere. In effetti, il 23enne deteneva illegalmente all’interno della sua vettura un coltello con una lama di 22 cm ed un bastone in legno massiccio lungo 53 cm. Le armi sono state sequestrate. L’uomo, residente nella provincia di Pesaro è stato anche trovato in possesso di circa tre grammi di hashish, che deteneva per uso personale. Il campano è stato segnalato alla Prefettura di Pesaro per la sospensione della patente di guida, in quanto ritenuto non più in possesso dei requisiti psicofisici, poiché assuntore di sostanze stupefacenti.


Infine, nella notte, è stata recuperata a Saltara, dai carabinieri della locale Stazione, un’autovettura Lancia Y rubata poco prima, con all’interno un computer portatile, il tutto trafugato dal garage di un’abitazione della zona. I malfattori, alla vista dei militari hanno preferito fuggire a piedi per i campi abbandonando il mezzo. La refurtiva è stata restituita al legittimo proprietario.






Questo è un articolo pubblicato il 24-03-2010 alle 12:44 sul giornale del 25 marzo 2010 - 850 letture

In questo articolo si parla di cronaca, giulia mancinelli, fano, carabinieri





logoEV