Andreoni (PD): \'Latini moderato? Non ha durato molto la sua facciata\'

2' di lettura Fano 05/03/2010 - Un amministratore dovrebbe ringraziare le persone che in modo disinteressato si prendono cura nel tempo libero dei problemi della città,  nei suoi aspetti ambientali, sociali e non attaccarli o peggio ancora minacciarli con  denunce e previsioni di richieste di risarcimenti danni, così come sta facendo il rappresentante coordinatore dell\'API, nonchè capo staff delle liste Simoncini&Latini.

Con la nota strafottenza tipica del mondo della destra ( e devo chiedere scusa in questa occasione alla destra quella che si manifesta e si dichiara come tale), Latini quando è a corto di argomentazioni attacca il mondo intero.

E\' quanto sta accadendo per la vicenda delle indagini mosse dalla Procura verso le attività urbanistiche dell\'Amministrazione Simoncini&Latini e in particolare a riguardo la costruzione dell\'ex palazzo Viglietti.


A Latini in un attimo gli si sfalda la tinta di \"moderato\" appositamente modellata per il prossimo, imminente appuntamento elettorale. Non accetta critiche e contestazioni, e attacca Brandoni segretario di R.C., non ha mezze parole verso la sottoscritta Capogruppo del PD che ha riportato le interrogazioni e i verbali del Consiglio Comunale e bolla ancora una volta come falsi i tanti rilievi mossi dalla Provincia. Se la prende con il Comitato cittadino costituitosi per la difesa del territorio osimano, Codat, definendolo addirittura \"fantomatico\".


Ma quando mai e in quale parte del mondo si assiste a questo indegno spettacolo, tutto osimano, di un ex sindaco (con pretese ad ambiziosi ruoli istituzionali) che dà addosso con il linguaggio e i modi che si possono leggere su VivereOsimo odierno, un gruppo di persone, comitati cittadini, costituitisi per partecipare alla vita culturale, sociale di una comunità cittadina ?


E\' il nostro stesso Statuto Comunale nei suoi principi generali a prevedere la partecipazione dei cittadini alla vita sociale del comune, al fine - come recita l\'art. 38 - di assicurare il buon andamento, l\'imparzialità, e la trasparenza.

Un amministratore dovrebbe ringraziare le persone che in modo disinteressato si prendono cura nel tempo libero dei problemi della città, nei suoi aspetti ambientali, sociali e non attaccarli o peggio ancora minacciarli con denunce e previsioni di richieste di risarcimenti danni, così come sta facendo il rappresentante coordinatore dell\'API, nonchè capo staff delle liste Simoncini&Latini. E questi attacchi e minacce per cosa ? Perché il \"famigerato comitato\" si sta occupando della \"cosa pubblica\" ? Perché il Comitato si è occupato e si sta interessando al nostro ambiente e al nostro paesaggio? e/o dell\'aria che respiriamo, come anche fa il Comitato \"SenzatestasenzaBitume\" di Passatempo ?


Tanta arrabbiatura e parole di veleno, perché il Comitato cittadino costituitosi per la difesa del territorio osimano difende con i civili mezzi e strumenti giudiziari, la legalità in Osimo ? il rispetto di norme e dei regolamenti edilizi ?
Voglio porgere al Comitato Cittadino per la difesa ambiente e territorio tutta la mia solidarietà e vicinanza. Voglio inoltre esprimere a tutte le LIBERE ed AUTONOME Associazioni Osimane presenti e vive nella nostra comunità un ringraziamento per la loro attività preziosa e generosa, attività che rappresenta un atto di amore verso la città e noi, suoi abitanti.

da Paola Andreoni
Presidente Consiglio Comunale Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-03-2010 alle 17:16 sul giornale del 06 marzo 2010 - 4325 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, partito democratico, paola andreoni, stefano simoncini, dino latini, palazzo Viglietti, codat





logoEV