Salgo anch’io: Adriabus apre le porte agli studenti di Fano

adriabus 3' di lettura Fano 03/03/2010 - “La macchina organizzativa di un\'azienda di trasporto pubblico è estremamente complessa e farla conoscere agli studenti, che sono tra i primi utilizzatori degli autobus, è per noi motivo di soddisfazione e di grande responsabilità”.

Il Sen. Giorgio Londei, presidente di Adriabus, ha presentato oggi, presso l\'Istituto Comprensivo ‘A. Gandiglio’ di Fano, un’altra iniziativa che lega l’azienda di trasporto al territorio. Si chiama ‘Salgo anch\'io’ il progetto che vede coinvolti oltre 300 studenti, delle scuole elementari e medie dell’istituto comprensivo ‘A.Gandiglio’, che avranno la possibilità di conoscere nei dettagli l’azienda di trasporto. Un progetto di ampie dimensioni, perché sarà allargato alle famiglie, e conoscenti dei ragazzi a cui verrà somministrato un questionario sull\'utilizzo dell\'autobus.


“E\' un progetto unico nel suo genere - ha spiegato il Sen. Londei – e che consentirà di far crescere un rapporto solido tra gli studenti, le loro famiglie e la nostra azienda”. “Per me è un piccolo seme, prosegue l’Ing. Benedetti – Direttore Generale di Adriabus, avere una conoscenza diretta e reciproca delle rispettive esigenze consentirà a tutti di avere una visione più completa del servizio di trasporto, che talvolta è oggetto di critiche un po\' troppo severe”, quello con il mondo della scuola “è un rapporto privilegiato che, come azienda, intendiamo rafforzare, nella consapevolezza di ciò che rappresenta quotidianamente la nostra attività”. “Crediamo fortemente - ha concluso l\'amministratore delegato di Adriabus, Lorenzo Fiorelli - nei ragazzi e nella loro capacità di essere ricettivi su tematiche da sempre a noi care, come il rispetto per l’ambiente e la sicurezza che intendiamo sviluppare ulteriormente proprio attraverso questo progetto”.


“Siamo contenti e convinti di questa collaborazione con Adriabus – ha spiegato il preside dell’Istituto Comprensivo ‘A. Gandiglio’ di Fano, Athos Salucci - Ciò permetterà ai ragazzi di acquisire consapevolezza, aiutandoli a crescere in quel percorso di formazione che la nostra scuola persegue da anni. Il miglioramento dei servizi passa anche attraverso l’informazione e la conoscenza diretta: i nostri ragazzi potranno avere diretta coscienza di quanto l’uso del bus possa influire in maniera benefica sull’ambiente e sulla sicurezza, quindi sul loro futuro”. ‘Salgo anch\'io’ punta ad accompagnare gli studenti all’interno di Adriabus, con l\'obiettivo di far scoprire loro le centinaia di persone impiegate all\'interno dell\'azienda, l\'impegno e la passione che mettono nel lavoro di tutti i giorni: un modo diretto per illustrare la rete complessa rete di collegamenti e quanto sia delicato il lavoro all\'interno di un autobus di linea.


“Sappiamo che si può e si deve sempre migliorare - ha concluso il vicepresidente di Ami Giuliano Marino -, ma siamo anche convinti che con questo progetto sarà più chiaro a tutti quanto teniamo che il trasporto pubblico locale possa essere sempre di più una risorsa primaria per la nostra comunità, dalla parte dei cittadini”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-03-2010 alle 12:30 sul giornale del 04 marzo 2010 - 872 letture

In questo articolo si parla di attualità, adriabus