Scintille all\'incontro tra Aguzzi e il Comitato Sassonia Sud

sassonia 3' di lettura Fano 02/03/2010 - L’assemblea pubblica di Lunedi 1 marzo, a cui ha partecipato il Sindaco Aguzzi e il Vicesindaco Cucuzza, serviva a presentare ai Cittadini il progetto della difesa della costa, sul tratto di Sassonia sud, redatto dall’Ing. Alfio Rocchi che è uno dei più grandi esperti in materia presente in Italia.

Questo signore di 77 anni ha inventato la difesa della costa come la conosciamo oggi in Italia, progettando e realizzando i pontoni che lavorano sul mare, semplicemente dall’alto di una sua genialità ed intuizione nel campo che sono uniche. Ma nella riunione si chiedeva anche se questa Amministrazione ha veramente la volontà politica di risolvere questa grave emergenza, dove il mare porta via strada e case. È stato qui che la riunione si è accesa e movimentata. In particolare con alcune critiche al Vicesindaco Cucuzza poi chiarite. La gente, giustamente, ha fatto molta contestazione perché è stufa: di chiacchiere ne sono state fatte tante ma la situazione non solo non cambia ma peggiora perché il mare avanza, con la strada di Via Ruggeri letteralmente divorata nel tratto a sud e diventata, quindi, a senso alternato, tutto questo nell’indifferenza delle istituzioni.


Ma come si fa a uscire da queste riunioni con qualcosa di costruttivo se ogni volta la prima cosa che viene dichiarata dalle autorità e che non ci sono le risorse finanziarie per eseguire gli interventi? Se la Regione e il Comune non hanno i fondi disponibili per eseguire i lavori lo dichiarino serenamente, ma sotto una prospettiva collaborativa di reperire insieme la somma mancante e non di usarla come giustificazione, rimpallandosi le competenze, per non fare niente. Durante il dibattito il Sindaco ha dichiarato che si è sempre in attesa, da parte della Regione, della promessa delibera regionale senza la quale non si può fare assolutamente niente. Per quanto riguarda questo progetto il Sindaco ha detto che è sua intenzione invitare l’Ing. Rocchi in Comune, appena questi sarà disponibile, dove potrà redarre un progetto ufficiale di massima da cui la Giunta potrà così quantificare la somma realmente necessaria per la sua realizzazione.


Infatti l’aspetto più interessante di questo progetto, oltre al fatto che non provoca alcuna erosione nel tratto a nord, è che costa meno della metà di quello proposto dalla Regione dato che non prevede ripascimento. In seguito, ha dichiarato il Sindaco, il Comune potrà presenterà in Regione il progetto ed inizierà il confronto con i tecnici regionali. Per quanto riguarda il sottopasso di Via del Bersaglio non c’è nessuna novità: si sta attendendo sempre l’ok delle Ferrovie dello Stato. Non ci sono novità neppure riguardo l’area verde per i bambini che deve essere realizzata all’interno dell’ex pista go-kart, ma il Sindaco, nell’occasione, ha tenuto a precisare nuovamente che questa non è più area sosta per spettacoli viaggianti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-03-2010 alle 12:07 sul giornale del 03 marzo 2010 - 1071 letture

In questo articolo si parla di fano, politica, comitato sassonia sud





logoEV