Buche, nodo di scambio e scuole: il punto sui Lavori Pubblici

3' di lettura Fano 24/02/2010 -

Nuovo incarico per Maria Antonia Cucuzza, che nominata vicesindaco dopo le dimissioni di Mirco Carloni, non tralascia i suoi doveri verso il suo assessorato e fa il punto dei lavori pubblici in programma a Fano.



Tra le problematiche che l'assessorato ai lavori pubblici si trova ad affrontare c'è quella della situazione delle strade, che a causa delle incessanti piogge di questo inverno presentano numerose buche. Come intendete porvi rimedio?

Se per un'asfaltatura delle strade dobbiamo aspettare la chiusura del bilancio per avere a disposizione i fondi, intanto ci siamo attivati per chiudere le buche che si sono formate.Facendo ricorso a dei fondi che avevamo economizzato, abbiamo già avviato un bando il 2 febbraio scorso per permettere alle ditte di presentare la documentazione e poter concorrere all'assegnazione dei lavori. Presto sceglieremo la ditta e si inizierà almeno la chiusura delle buche. Dobbiamo però ricordare che 100.000 euro erano già stati spesi a gennaio per la prima nevicata e che le buche che vediamo ora non sono quelle chiuse l'altra volta.

Dopo l'inaugurazione, ora il nodo di scambio alla stazione ferroviaria è attivo ma non ancora pienamente in funzione. Quali sono le problematiche che ne impediscono il pieno utilizzo?

Dobbiamo innanzitutto dire che il Comune ha messo a punto i lavori, ora è la gestione è affidata ad Adriabus, l'azienda provinciale che si occupa del trasporto pubblico. Anche se il nostro lavoro è finito, sono rimasta in contatto con il presidente Benedetti, il quale mi ha spiegato le problematiche a cui deve far fronte l'azienda. In sostanza le corse subivano ritardi in viale XII Settmbre a causa dell'attraversamento pedonale alla rotatoria Agip e la ditta attendeva la sperimentazione del semaforo a chiamata, iniziata lunedì scorso. Ora le corse si dovrebbero regolarizzare e passare tutte per il nodo di scambio.

E il Pincio che fine farà?

Il Pincio manterrà le sue fermate, pullman continueranno a passare e le corse per gli studenti stazioneranno sempre secondo le stesse modalità.

Stanno terminando i lavori alla ex scuola di Caminate, pensate già all'inaugurazione?

L'inaugurazione è prossima, i lavori sono ormai terminati e in questi giorni faremo un sopralluogo per valutare gli ultimi dettagli come finestre e rifiniture. In questa struttura troverà posto il centro civico di Caminate, che verrà gestito dalle associazoni locali che ne hanno fatto richiesta.

I residenti avevano avanzato la proposta di una nuova scuola, che però non può al momento essere accolta dato che quando la struttura è stata chiusa perchè inagibile era stata fatta una scelta di trasferire i bambini a Vagocolle. E' quindi iniziato l'utilizzo dell'immobile come centro civico e per questo scopo è stato riqualificato. Ciò non significa che escludere definitivamente l'ipotesi, che verrà valutata anche insieme ai servizi educativi se dovesse esserci l'esigenza di una nuova scuola.


di Silvia Falcioni
redazione@viverefano.com




Questa è un'intervista pubblicata il 24-02-2010 alle 16:28 sul giornale del 25 febbraio 2010 - 1286 letture

In questo articolo si parla di politica, intervista, silvia falcioni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/JpG





logoEV
logoEV