Lega Nord sui permessi falsi: vita dura per chi opera nell\'illegalità

Lega Nord Marche 1' di lettura Fano 04/02/2010 - Ancora una volta i fanesi e i pesaresi sono testimoni di inquietanti fenomeni “multiculturali” dove malviventi senza scrupoli di origine meridionale, insediati a casa nostra, fornivano certificati falsi, per la modica cifra di 10 mila euro a immigrati irregolari per farli soggiornare, anche questi, a casa nostra.

Ma finalmente il pacchetto sicurezza dà i suoi frutti: vita difficile per chi entra senza lavoro e per chi illude i disperati. Ringraziamo la squadra mobile di Pesaro e gli agenti dell’Ufficio immigrazione e del commissariato di Fano per l’ottima operazione che ha scoperto 300 ingressi illegali di extracomunitari che ottenevano a pagamento permessi di soggiorno e lavoro falsificati.



Questa è una delle più grosse operazioni da quando esiste la legge sul favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e il Testo unico sull’immigrazione, voluta dalla Lega Nord e tanto criticata dalla sinistra (e da Fini). Le nuove norme intrrodotte dal Governo vanno a vantaggio della nostra sicurezza perchè finalmente possiamo allontanare chi entra senza un lavoro, soprattutto in questo momento di grave crisi dove il lavoro scarseggia anche per noi e inoltre possiamo condannare chi sfrutta i disperati per arricchirsi in maniera estremamente vile. Ora speriamo solo che chi deve giudicare non ci faccia, come spesso accade, cattive sorprese.


da Roberto Zaffini
Segretario Provinciale Lega Nord PU





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-02-2010 alle 15:50 sul giornale del 05 febbraio 2010 - 850 letture

In questo articolo si parla di politica, lega nord marche, lega nord, roberto zaffini





logoEV