\'Il Campanello\', a Carnevale torna l\'opera buffa di Doninzetti

20' di lettura Fano 02/02/2010 -

Un classico dell\'opera buffa italiana, un opera che da tanto tempo non si rappresentava nei teatri italiani. Con interpreti d\'eccezione torna a Fano \"Il Campanello\" di Gaetano Dononzetti, giovedì 4 e sabato 6 febbraio 2010.



\"Una scelta di continuità\", come definisce il sovrintendente del Teatro della Fortuna Simone Brunetti la volontà di continuare la tradizione dell\'opera di Carnevale. Dopo \"Elisir d\'amore\", \"Don Gregorio\", \"Convenienze e inconvenienze teatrali\" un\'altra opera di Doninzetti sarà infatti rappresentata nell\'ambito della Torelliana 2010, la rassegna musicale della Fondazione Teatro della Fortuna. \"Ma anche una scelta innovativamente filologica\" ha continuato il direttore Matteo Beltrami che sul podio dirigerà l\'Orchestra Sinfonica G.Rossini, spiengando la scelta di riportare le gag e la comicità dell\'opera di Doninzetti trasportandola però in un allestimento giovane e ammiccante ispirato alla commedia italiana anni \'70 al cinema.


Il direttore artistico della stagione Torelliana, Fiorenza Cedolins, ha puntato su un cast d\'eccellenza: interpreti principali saranno i baritoni Alfonso Antoniozzi e Roberto De Candia con il soprano Stefania Donzelli affiancati dal mezzosoprano Elena Bresciani e l\'attore Martino D\'amico, a \"condurli\" il regista Mauro Avogadro. Presente alla conferenza, oltre all\'interprete protagonista e al Sindaco Stefano Aguzzi, anche Alberto Carverni, in rappresentanza della Polo Holding, sostenitore principale dello spettacolo e socio costituente della Fondazione.


\"Il Campanello\" sarà dunque a Teatro giovedì 4 febbraio alle ore 21,15 e sabato 6 alle 20,30. Dopo l\'opera, ballo e buffet.








Questo è un articolo pubblicato il 02-02-2010 alle 19:58 sul giornale del 03 febbraio 2010 - 1840 letture

In questo articolo si parla di cultura, fano, teatro della fortuna, Elena Serrano, simone brunetti, torelliana 2010